18/05/2021
Servizi a Rete

Webinar | Come contenere le perdite idriche di rete

Partecipa al webinar per approfondire questi temi
‘Come contenere le perdite idriche di rete soluzioni all’avanguardia in risposta alle richieste del macro-indicatore M1’
Giovedì 27 maggio, ore 11:00– 12:00
per riservare il tuo posto

 
Per arginare e risolvere nei tempi più brevi possibili tale questione, ARERA nel 2017 ha istituito 6 macro-indicatori. I gestori devono adeguarsi ed allinearsi a tali indicatori al fine di mantenere una buona qualità tecnica nella gestione del SII.

L’Italia è uno tra i primi paesi in Europa per lo sfruttamento della risorsa idrica. Ma non è solo questo l’aspetto su cui far luce in un’ottica di salvaguardia della risorsa. Il punto cruciale su cui concentrarsi è: quanta acqua viene dissipata dal momento in cui viene immessa in rete? Basti pensare che poco meno della metà della risorsa trasmessa in rete non arriva all’utente finale. Questo va a moltiplicare esponenzialmente la dissipazione di una tra le risorse più preziose.

Parliamo sempre del problema delle perdite idriche, ma non è così immediato pensare che, nel momento in cui viene dissipata la risorsa idrica, venga contestualmente buttata via anche un’ingente quantità di energia elettrica legata alla trasmissione dell’acqua.

Il 38% di acque perse si traduce anche in un consumo di circa il doppio di energia, che potrebbe essere in gran parte salvato andando a risolvere la problematica a monte. La stessa acqua contabilizzata potrebbe essere trasportata infatti con metà dell’energia spesa. Questo è un tema altrettanto rilevante poiché i consumi di energia elettrica della filiera acquedottistica pesano circa il 60% sui consumi totali del SII.

L’ambizioso traguardo dei gestori è quello di adottare un approccio proattivo e non più reattivo alla questione, al fine di intervenire ancor prima che il problema si ponga. Ciò potrebbe avvenire attraverso: un’attenta mappatura delle reti, una puntuale ricerca delle perdite e l’adozione di un Water Safety Plan basato sull’adozione di misure preventive.

Le perdite idriche possono distinguersi in: perdite da rottura (facilmente visibili) e perdite di sottofondo che solitamente possono generare dispersioni circa 15/20 volte maggiori rispetto alle precedenti a causa del tempo che intercorre tra la conoscenza della perdita e della sua localizzazione.
 

Ma quali sono alcune tra le soluzioni per rilevare le perdite idriche?
  • Soluzioni gas traccianti: rilasciano una traccia gas/liquida (colorata) intorno alla perdita
  • Pre-localizzazioni: misurano la costante dielettrica del terreno grazie a onde radio ad alta frequenza, individuando all’interno di vaste aree la zona in cui poi investigare con misurazioni dirette
  • Ascolto delle perdite: misurano le onde acustiche generate dalle vibrazioni legate alla perdita che si propagano in condotta

 

Per rispondere a tali esigenze, si introducono le soluzioni tecnologiche suggerite da Xylem:
  • SmartBall®: Piattaforma stand-alone per il rilevamento acustico di perdite, di sacche d’aria e la loro geolocalizzazione. La tecnologia permette il rilevamento delle perdite e della posizione della condotta con precisione metrica. I dati e le informazioni forniti sono di particolare importanza in ottica di ottimizzazione dei costi. Il committente può infatti intervenire con precisione sulla condotta, effettuando esclusivamente le necessarie operazioni di ripristino.
  • Sahara®: Piattaforma utilizzata per il rilevamento acustico delle perdite e delle bolle d’aria e la loro geolocalizzazione, con sistema di videosorveglianza e videoanalisi in diretta. La piattaforma ha la peculiarità, con condotta pressurizzata e in servizio, di analizzare qualitativamente lo stato interno della tubazione riportando alla luce informazioni altrimenti non reperibili. È possibile, inoltre, individuare eventuali allacci abusivi.
  • PipeDiver® Ultra: La tecnologia, tramite campi elettromagnetici ed ultrasonici, permette di identificare lo stato di degrado delle condotte in cemento armato e acciaio e di stimare la vita utile residua; in questo modo il committente avrà la possibilità di intervenire in modo puntuale esclusivamente laddove necessario, pianificando di conseguenza i costi di manutenzione e gli investimenti.

 

In questo webinar parleremo di:
  • Il gestore e le perdite idriche: situazione attuale, problematiche e requisiti imposti dal macro-indicatore M1
  • Le cause più frequenti delle perdite idriche: come ridurle con un approccio proattivo
  • Soluzioni per la rilevazione delle perdite di rete: gas traccianti, pre-localizzazioni, ascolto delle perdite
  • Le soluzioni tecnologiche di Xylem: SmartBall®, Sahara® e PipeDiver® Ultra
  • Casi applicativi realizzati

 

Partecipa al webinar ‘Come contenere le perdite idriche di rete. Soluzioni all’avanguardia in risposta alle richieste del macro-indicatore M1’
per riservare il tuo posto
 
QUANDO: Giovedì 27 maggio, ore 11:00- 12:00

 

Con Andrea Morselli, Business Developer Manager di Xylem. Laureato in Ingegneria Elettronica presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, con oltre 10 anni di esperienza in ambito industriale, negli anni si è specializzato nel mondo dell’acqua pulita acquisendo competenze per lo specifico settore degli acquedotti.

A proposito di Xylem Water Solutions

Xylem si prefigge lo scopo di aiutare i propri clienti a risolvere le sfide idriche più complesse. Come? Trattando l’acqua per renderla potabile, trasportandola dove è necessaria, utilizzandola nella maniera più efficiente, testandone e analizzandone le qualità, e rendendola pulita dopo gli innumerevoli usi a cui è sottoposta. Siamo 17.000 persone unite da un obiettivo comune: creare soluzioni innovative per rispondere alle esigenze idriche del nostro pianeta. Xylem Water Solutions è leader mondiale nella progettazione, produzione e fornitura di elettropompe sommergibili, mixer e sistemi di aerazione, tecnologie di ricerca perdite, sistemi di filtrazione e trattamento delle acque con ossigeno, ozono e raggi UV. Con stabilimenti in quattro continenti, i prodotti Xylem vengono impiegati quotidianamente negli impianti di depurazione delle acque di scarico, reti fognarie, miniere, cantieri edili, industria di trasformazione e numerose altre applicazioni. Per sapere di più vai su www.xylem.com/it-it.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete