06/05/2024
Servizi a Rete

Viacqua estende la rete fognaria a Thiene

In via Cà Magre e via Corrà a Thiene (VI) sono in partenza i lavori di Viacqua per l’estensione della rete fognaria in un’area che sorge a est dell’impianto di depurazione “Astico”, non ancora servita dal collettamento dei reflui. L’opera rientra nel finanziamento europeo di 3,5 milioni di euro che Viacqua si è aggiudicata dal Consiglio di Bacino Bacchiglione tramite il PNRR per le “Estensioni reti fognarie negli agglomerati di Vicenza, Thiene ed Isola”.

Le possibili interferenze con la ferrovia

L’attività di cantiere sarà piuttosto complessa, data la presenza della linea ferroviaria Vicenza-Schio nei paraggi. Questa, infatti, dovrà essere attraversata sia dalla nuova rete, che da un importante stabilimento industriale. Per questo l’intero impianto progettuale è già stato presentato alla cittadinanza, con l’obiettivo di illustrare anche il piano del traffico con la viabilità della zona che dovrà essere obbligatoriamente modificata.

L’intero progetto prevede un costo di 1.875.000 euro e comprenderà anche un intervento di sostituzione della rete acquedottistica ormai vetusta che negli anni è stata oggetto di diversi interventi di riparazione.

Il progetto completo

Il cantiere prevede il rifacimento della rete idrica con nuove condotte in ghisa per una lunghezza di circa 730 metri. Per la raccolta delle acque nere verrà posato un nuovo collettore che si estenderà per quasi un chilometro tra Via Cà Magre e Via Corrà a cui potranno allacciarsi più di 50 utenze. Per consentire il corretto recapito dei reflui al depuratore thienese, inoltre, verrà realizzato anche un impianto di sollevamento all’interno di un’area verde nei pressi dell’attraversamento ferroviario. A partire da questo si snoderà una seconda condotta in pressione per ulteriori 650 metri che si innesterà sul pozzetto esistente all’incrocio con Via dell’Aeroporto.

L’impiego di tecnologie trenchless

Per evitare problemi dati dall’attraversamento della linea ferroviaria, l’attività di scavo verrà eseguita con tecnica no-dig, in modo da non interferire con il transito dei treni. Mediante apposita trivella, verrà realizzata una galleria in cui saranno inseriti alcuni tubi camicia dentro i quali si potranno far scorrere le nuove condotte di acquedotto e fognatura. Bisognerà verificare anche la possibilità di procedere alla posa senza interferenza con la rete gas. Un ulteriore punto critico è rappresentato da alcuni attraversamenti di rogge irrigue in gestione al Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta. Anche in questo caso si opererà con la tecnica no-dig per non interrompere il flusso dei canali.

Riduzione dei disagi per la viabilità

Il piano del traffico è stato studiato in modo da consentire l’accesso al limitrofo stabilimento industriale, assicurando la sicurezza della circolazione e riducendo al minimo i disagi per i residenti. Durante i lavori la strada di Via Cà Magre verrà chiusa con viabilità alternativa appositamente segnalata in loco. In particolare, i mezzi pesanti dovranno essere deviati in attraversamento al ponte sulla roggia Verlata lungo Via Cà da Schio.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete