04/02/2016
Servizi a Rete

Terminati i lavori di costruzione dell’impianto irriguo nella Valle del Tenna


Conclusi i lavori di ammodernamento dell’impianto irriguo nella Valle del Tenna, nelle Marche. A soli due mesi dal completamento della condotta in acciaio, lunga oltre 6 chilometri, nella valle dell’Aso, il Consorzio di bonifica Marche ha realizzato lo scorso gennaio un’ulteriore condotta in pressione di altri 6 chilometri, collegata a una vasca con una capacità di 50.000 metri cubi d’acqua.

La conclusione dei lavori avvalora la nostra richiesta, ribadita recentemente al ministro Maurizio Martina, di riavvio del Piano Irriguo Nazionale: questa è la nostra cultura del fare“, ha commentato Francesco Vincenzi, presidente dell’Associazione nazionale dei consorzi di gestione e tutela del territorio e delle acque irrigue (Anbi). “Senza disponibilità d’acqua non c’è agricoltura di qualità – ha ricordato il presidente Anbi – e l’84% del made in Italy agroalimentare dipende proprio dalla possibilità d’irrigazione“.

Le opere realizzate interessano i comuni di Falerone, Montegiorgio, Fermo, Magliano di Tenna, Belmonte Piceno e Grottazzolina. Una vasca di regolazione e compenso, su una superficie di circa 12.000 metri quadri, funziona da serbatoio ed è in grado di garantire, nel caso di interruzione dell’approvvigionamento idrico, un’autonomia nella distribuzione di acqua pari a circa 8 ore di consumo in un giorno di punta.

Il costo complessivo dell’intervento è stato pari a 8.351.270 euro. Il Consorzio di bonifica Marche sta preparando un ulteriore lotto che permetterà di alimentare la bassa valle del Tenna e parte della vallata dell’Ete Vivo.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete