Nuovi investimenti per il piano operativo di Sorical

La creazione di sette distretti regionali, il potenziamento degli investimenti in quattro aree, la digitalizzazione completa delle fasi di gestione e controllo del sistema idrico calabrese: è questa la strategia intrapresa da Sorical per raggiungere rapidamente una gestione più efficiente del servizio idrico calabrese.

Sorical prosegue la messa in sicurezza dell’adduttrice di Catanzaro

Aperto un nuovo cantiere sulla condotta, fondamentale per assicurare l’approvvigionamento idrico della città calabrese. Condotta che per la quasi totalità della sua estensione, in totale 16 km, scorre lungo il fiume Alli. I nuovi lavori, per un importo di 1,1 milioni di euro, riguardano il riposizionamento e la costruzione di argini a protezione delle tubazioni, a rischio rottura in caso di aumento della portata del corso d’acqua.

Sorical gestirà il piano di efficientamento idrico dei comuni calabresi

In attesa che si completi la riforma del servizio con l’affidamento delle gestioni, Regioni Calabria ha scelto Sorical, la società che gestisce i grandi sistemi di adduzione regionale, per realizzare il programma di interventi di efficientamento e ingegnerizzazione delle reti di distribuzione. Il progetto interessa circa quaranta comuni ed è sostenuto da un investimento di 68 milioni di euro

Sorical porta l’acqua del Menta anche nel centro storico di Reggio Calabria

La società, che gestisce le risorse idriche calabresi, ha completato i collegamenti idraulici che consentiranno di estendere la distribuzione dell’acqua di alta qualità custodita dall’invaso costruito sull’Aspromonte anche nel cuore della città dello Stretto. Ultimo tassello di un’opera che i reggini hanno atteso per 50 anni

Sorical: nuova linea di filtrazione all’impianto Medma

Sorical ha messo in moto i lavori per realizzare una seconda linea filtrante destinata all’impianto Medma che verrà messa a disposizione dei comuni di Nicotera, Joppolo, Ricadi e della contrada Vulcano di Tropea. Il peggioramento della qualità delle acque ne è il motivo scatenante, l’obiettivo è abbattere ferro e manganese radicati nelle falde.

L’acqua della diga del Menta arriva nella rete di Reggio Calabria

Ci sono voluti quasi 50 anni, ma finalmente la città dello Stretto può dire addio ai problemi di carenza idrica e delle falde inquinate dall’acqua di mare. È attivo lo schema del Menta, il sistema di opere che ha il suo perno nel grande invaso che raccoglie le acque della fiumara proveniente dall’Aspromonte per distribuirla nella rete cittadina. Un’opera da 230 milioni di euro che garantisce acqua di qualità a tutta la città

Regione Calabria presenta il Cantiere Abatemarco

Si tratta di un piano di opere sistematiche per mettere fine alle criticità del più grande acquedotto calabrese, costituito da 200 km di condotti che erogano annualmente 25 milioni di metri cubi di acqua ai cittadini di Cosenza e di 24 comuni della sua provincia. Previsti interventi per 15 milioni di euro sull’adduttrice e per 10 milioni sulle reti comunali, ma anche una serie di azioni amministrative per razionalizzare la gestione del ciclo idrico

Avviati i lavori per l’ingegnerizzazione della rete idrica di Catanzaro

La gestione della rete idrica in Calabria è a un punto di svolta. La Regione Calabria ha infatti promosso e cofinanziato, tramite fondi POR, l’ingegnerizzazione delle reti idriche che sta interessando in questi mesi la città di Catanzaro e, prossimamente, riguarderà anche Crotone e Vibo Valentia.

Reggio Calabria: arriva l’acqua della diga sul Menta

Dopo 50 anni, si sono conclusi i lavori per lo schema idrico del Menta, una fiumara dell’Aspromonte le cui acque raccolte in una diga verranno ora trattate da un impianto di potabilizzazione ed erogate alla città e al suo hinterland. Un’opera infinita, realizzata con un investimento di 230 milioni di euro che finalmente porrà fine ai problemi di approvvigionamento idrico dell’area

Il sistema idrico della Calabria fa acqua

Il servizio idrico nella Regione deve essere profondamente ristrutturato. A sostenerlo è il commissario liquidatore di Sorical, Luigi Incarnato. Un soggetto unico per la gestione, un controllo più puntale sui consumi e sulla riscossione delle tariffe sono i primi interventi da fare. Senza trascurare le opere su infrastrutture che presentano livelli di perdite molto elevati

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete