SMAT: assegnati i lavori per il primo lotto dell’acquedotto della Valle Orco

Conclusa in tempi record la prima gara per la grande infrastruttura che garantirà l’approvvigionamento di 50 comuni della Valle Orco, Eporediese, Canavese e Calusiese. Ad aggiudicarsi il bando per la realizzazione del potabilizzatore che sorgerà a Locana un raggruppamento di imprese che ha offerto uno sconto del 10% sul valore a base gara pari a 108 milioni di euro. Prossimi step i bandi per i lotti 2 e 3 che riguardano la posa in totale di 129 chilometri di condotte.

I gestori veneti fanno squadra per tutelare la qualità e la sicurezza dell’acqua

I 13 gestori idrici hanno unito le loro forze per arrivare allo sviluppo di un Piano di sicurezza dell’acqua applicabile a tutta la regione. Le metodologie condivise sono state testate sull’impianto acquedottistico di Villaverla, per valutarne l’efficacia sulla fase di captazione e analizzare eventuali rischi e azioni da apportare per tutelare la risorsa. Un risultato frutto di 4 anni di lavoro, che ha permesso di instaurare una rete di collaborazione strategica per affrontare le sfide comuni

CASE STUDY FRACTA: come l’intelligenza artificiale ha permesso di definire il piano di sostituzione di una rete acquedottistica nord-americana in condizioni critiche, risparmiando 80,000 $ all’anno

L’algoritmo di machine learning Fracta ha fornito un metodo standardizzato per la definizione del piano di sostituzione della rete idrica della città di Topeka, Kansas. Topeka ha una rete di 1430 Km con tasso di fallanza quattro volte superiore alla media. L’Asset Management Fracta ha permesso di ridurre il rischio connesso alle perdite ottimizzando i costi di gestione.

Innovazione tecnologica della gestione del servizio idrico integrato

AqA – nata il primo aprile del 2021 dalla fusione di Tea Acque e AqA Mantova, è il nuovo gestore del servizio idrico integrato di oltre 300mila abitanti in 40 comuni della provincia di Mantova. Una società giovane, con radici solide, che vede nel 2022 la realizzazione di numerosi progetti nati negli scorsi anni, con la vocazione, fortissima, all’efficienza ambientale e all’efficienza operativa.

Innovazione e sensibilità per il territorio

AqA dal primo aprile di quest’anno è il nuovo gestore del servizio idrico integrato di oltre 300mila abitanti in 40 comuni della provincia di Mantova. La Società del Gruppo Tea nasce dalla fusione di Tea Acque e AqA Mantova. È un progetto che parte da lontano in cui la fusione tra le due anime idriche di Tea ha l’obiettivo di ottimizzare l’organizzazione del servizio in sé, ma anche di compiere un lungo passo in avanti nella direzione del gestore unico provinciale, di cui AqA è società veicolo come definito dagli enti competenti.

Monitoraggio in continuo delle perdite della rete acquedottistica di Trento

Servizi a Rete TOUR 2021, 22-23 settembre 2021 | Piave Servizi, Treviso

Durante la sesta edizione, dedicata al tema “Il Servizio Pubblico della distribuzione in relazione ai cambiamenti”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Codognè (TV) presso la sede di Piave Servizi per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti.
Questo uno degli interventi in programma: “Monitoraggio in continuo delle perdite della rete acquedottistica di Trento”
Per saperne di più…

Oltre un miliardo di investimenti nel Piano Industriale di Acque Bresciane

Il piano industriale al 2045 destina 227 milioni al triennio 2021-2023. Priorità nel programma delle opere è stata data al potenziamento degli impianti di depurazione e delle reti fognarie per superare le infrazioni comunitarie. La società ha anche individuato 74 progetti da inserire nel PNRR, per un valore di 141 milioni di euro. Anche in questo caso il focus è sulla depurazione e sulla riduzione delle perdite idriche.

Gaia rinnova il collettore di Viareggio

Il CdA del gestore idrico del Nord della Toscana ha approvato il progetto, da 900.000 euro, che prevede la sostituzione di 1,5 chilometri di una delle principali condotte in pressione del sistema fognario della cittadina. Le vecchie tubazioni saranno sostituite da condotte in ghisa di diametro maggiore. Il nuovo tracciato incrocerà la SS Aurelia e l’autostrada A12: l’attraversamento sarà realizzato con la tecnica no-dig della Trivellazione Orizzontale Controllata

A2A Ciclo Idrico lancia il progetto Aquarius per ridurre le perdite idriche a Brescia

Dopo una fase pilota, limitata lo scorso anno ad alcune strade, il progetto Aquarius per la ricerca delle dispersioni si estende a tutta la città. Già installati 170 sensori che monitorano le reti rilevando il rumore di eventuali fuoriuscite di acqua, così da individuare le tubazioni ammalorate. Un’attività che nel prossimo quinquennio toccherà 1700 km di tubazioni di Brescia e di alcuni comuni della sua provincia.

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete