Arrivano 68 milioni per efficientare le reti idriche sarde

Agenzia Regionale del Distretto Idrografico ed EGAS, l’ente di Governo d’Ambito della Sardegna, hanno siglato la convenzione che sblocca i finanziamenti da utilizzare per rendere più efficienti le reti di distribuzione che presentano alti livelli di dispersioni. Le risorse saranno utilizzate da Abbanoa nell’ambito di un piano di interventi quadriennale che interesserà i capoluoghi di provincia, le principali città e diversi piccoli comuni

Abbanoa procede con il nuovo acquedotto di Oristano

L’azienda ha messo in funzione altre 3 chilometri della nuova dorsale che deve garantire l’approvvigionamento idrico della città, delle sue frazioni e di 5 comuni della sua provincia. Il nuovo tratto si aggiunge ai 2 chilometri attivati a metà febbraio: per completare l’opera, portata avanti con un investimento di 4 milioni di euro, restano così da sostituire altri 10 chilometri di condotte, che Abbanoa vuole concludere entro l’inizio di aprile

Prosegue spedita la metanizzazione della Sardegna

Procedono come da programma i lavori per dotare l’isola di un’infrastruttura per la distribuzione gas, tanto che entro la fine dell’anno alcuni comuni potrebbero essere già usufruire del servizio. Ad occuparsi delle opere è Italgas, che ha già posato oltre 1800 chilometri di condotte, mentre altri 1100 ne restano da realizzare. Attualmente i cantieri sono aperti in 4 bacini e nei prossimi mesi i lavori si estenderanno ad altri 6

Sardegna: un piano straordinario per ridurre le perdite di rete

La Regione mette in campo un programma straordinario per contrastare lo spreco di acqua dalle reti di distribuzione. 98 milioni in totale le risorse a supporto di interventi di manutenzione straordinaria e opere strutturali. A definire il programma sarà Egas, l’ente di governo dell’ambito unico della Sardegna, sulla base delle indicazioni fornite da Abbanoa, che sarà il soggetto attuatore

Snam e Sgi Una joint venture per la Dorsale sarda del gas

In un incontro presso il ministero dello Sviluppo economico, le due società hanno annunciato l’accordo sul progetto da realizzare: quello presentato da Snam, il cui iter autorizzativo procede più velocemente, evitando così un’inutile duplicazione dell’infrastruttura. La rete sarà costruita da una joint venture tra le due realtà, mentre l’adduzione sarà garantita da almeno due impianti di rigassificazione, a Porto Torres e a Cagliari

Regione Sardegna “rimanda” il progetto della dorsale gas di Snam

Tanti i dubbi espressi dall’assessorato all’Ambiente regionale sul progetto nelle osservazioni inviate al Ministero. In primo luogo non convince la scelta di suddividere l’opera in tanti piccoli interventi, che impedisce una visione chiara del suo impatto. Per continuare con la mancanza di documentazione di analisi delle alternative alle scelte proposte

Ok di Regione Sardegna al deposito di Gnl di Edison

Con il via libera della Regione si conclude il lungo iter del progetto per il sito di stoccaggio del gas naturale liquido nel porto industriale di Oristano. L’impianto sarà dotato di sette serbatoi e avrà una capacità di stoccaggio complessiva di 10.000 metri cubi. Inoltre, sarà costruito un sistema di accosto e ormeggio per le imbarcazioni e una rete di trasferimento e distribuzione del gas

Due contendenti per il metanodotto sardo

Di “Snam” e “Società gasdotti Italia” i due progetti tra i quali il ministero dello Sviluppo economico dovrà scegliere per la realizzazione delle grandi dorsali che traporteranno il gas naturale liquefatto, dopo l’approdo nei porti, lungo tutta la Sardegna. Gli iter autorizzativi, però, procedono a rilento e rischiano di far slittare l’avvio dell’opera, che si svilupperà complessivamente per 6000 chilometri, con un investimento di 1,5 miliardi di euro.

Sardegna: bando da 4 milioni per le smart grid

La Regione ha pubblicato un bando destinato ai Comuni per la realizzazione di piccole reti intelligenti che favoriscano l’autoconsumo della produzione energetica generata da impianti fotovoltaici. Alle risorse, massimo 150.000 per progetto, possono accedere gli enti che dispongono di un impianto solare già in esercizio. Il termine per la presentazione delle domande è il prossimo 20 luglio

L’Algeria non demorde sul metanodotto Galsi

Durante l’incontro tra il Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi e il premier algerino Abdelmalek Sellal svoltosi a Roma, è stata ribadita l’importanza della realizzazione del Galsi, il progetto di gasdotto che coinvolge la Sardegna e la Penisola italiana e che vede tra i soci del consorzio gli algerini di Sonatrach e le aziende italiane Edison, Enel, Hera, Snam e la Regione Sardegna.

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete