Depurazione: l’Italia nuovamente deferita alla Corte UE

La Commissione Europea ha deferito nuovamente l’Italia per il mancato rispetto della normativa comunitaria sull’inadeguato trattamento dei reflui urbani. La contestazione riguarda il non aver dato piena esecuzione alla sentenza della Corte del 2014 che aveva individuato 41 agglomerati fuori norma: di questi 5 lo sono ancora. Il nuovo deferimento può comportare nuove sanzioni pecuniarie al nostro Paese, oggetto di 4 procedure di infrazione.

Consorzio valle Crati: niente depurazione ai comuni senza contratto

È la dura posizione dell’ente, che gestisce la raccolta e depurazione in diversi comuni del cosentino, nei confronti delle amministrazioni che ancora non hanno approvato e sottoscritto il contratto di servizio. Inoltre, il Consorzio lamenta anche i ritardi cronici da parte dei comuni nel pagamento del servizio, fatto che ne rende impossibile la gestione e la programmazione degli interventi

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete