Webinar | NO-DIG: il pipe bursting per la riabilitazione di condotte ammalorate

È sempre più necessità inderogabile, sull’intero territorio nazionale, “riabilitare” vecchie condotte per contrastare il deperimento di installazioni e materiali datati che spesso degenerano in rotture, perdite e collassamenti/ostruzioni delle linee stesse. Secondo le informazioni, la quantità di condotte ammalorate è talmente ampia da generare percentuali di perdita che il gestore delle infrastrutture non può ignorare.

Aimag sceglie il no dig per sostituire il collettore a Carpi

La multiutility con sede a Mirandola si appresta ad aprire il cantiere per sostituire un tratto di 650 m di collettore fognario sotto la tangenziale Lusi, posato a oltre 4 metri di profondità. L’intervento verrà eseguito con la tecnica del pipe bursting, in modo da non bloccare la circolazione stradale, con una spesa di circa 1,3 milioni di euro

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete