Applicazione di giunto multidiametro a risoluzione di una particolare lavorazione su tubazione DN 800

Servizi a Rete TOUR 2022, 19-20 ottobre 2022 | Centro Congressi La Fornace, Roma

Durante la settima edizione dal titolo “Transizione energetica e digitale nel servizio idrico integrato. Strumenti, progetti e soluzioni”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Roma per confrontarsi e mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo sarà uno degli interventi in programma all’interno della sessione Tutela della risorsa idrica e dell’ambiente. Per saperne di più leggi l’abstract e iscriviti ora.

Una scelta sostenibile per fronteggiare l’emergenza PFAS

Per far fronte all’emergenza determinata dai fenomeni di contaminazione da composti perfluoroalchilici (PFAS) delle acque sotterranee captate per uso alimentare nell’area di Almisano (Vicenza) per la distribuzione di acqua potabile nei pubblici acquedotti di 26 Comuni della zona a cavallo delle province di Vicenza, Padova e Verona, la Regione del Veneto ha predisposto
un piano di interventi che consentirà l’integrale dismissione di tali fonti contaminate e la loro sostituzione con approvvigionamenti da aree che mantengono una buona qualità dell’acqua.

Abbanoa rinnova l’acquedotto di Bau Pirastu

Il gestore idrico sardo ha sostituito un chilometro di condotte gravemente ammalorate della rete del comune di Borore collegata all’acquedotto di Bau Pirastu, che serve anche i territori di Dualchi, Noragugume e parte di Birori, sempre in provincia di Nuoro, e di Sedilo, in provincia di Oristano. L’intervento è parte di un piano di ristrutturazione più poderoso dell’acquedotto che vedrà il rinnovamento di 20 chilometri di condotte con una spesa di 3,6 milioni di euro.

acquevenete avvia il cantiere per la nuova adduttrice anti-Pfas

Avviate le verifiche per il rilevamento di eventuali residui bellici, propedeutiche agli scavi per la realizzazione del nuovo sistema acquedottistico che porterà acqua di qualità e priva di contaminanti perfluoroacrilici ai comuni di Montagnana e del basso vicentino. Una mega opera dal costo di oltre 25 milioni di euro, che vedrà la posa di 22 chilometri di condotte e di un grande serbatoio della capacità di 10.000 litri

Acque rinnova l’acquedotto di Pontedera

Il gestore idrico toscano ha dato il via ai lavori per la sostituzione di oltre 1600 metri di condotte di distribuzione idrica nella frazione di Treggiaia del comune della provincia di Pisa. L’intervento punta a eliminare il rischio di perdite dovuto alla vetustà della rete esistente e sarà concluso entro la fine del prossimo luglio. Al suo termine la società procederà anche con il rinnovamento dell’adduttrice

Abbanoa: in esercizio il primo tratto del nuovo acquedotto di Bosa

Il gestore idrico sardo ha completato la posa di 8,5 chilometri di condotte in ghisa sferoidale della nuova rete a servizio del comune della provincia di Oristano. L’intervento fa parte di un più vasto piano di ammodernamento dell’infrastruttura che coinvolge in totale 14,5 chilometri, per un investimento di 9 milioni di euro, resosi indispensabile a causa del pessimo stato delle vecchie condotte. Sui restanti 6 chilometri, si sta intervenendo con la tecnica del relining

Smat presenta il nuovo piano di interventi per il comune di Ciriè

Si tratta del secondo lotto di opere a servizio dei circa 1500 abitanti che vivono nelle frazioni del comune in provincia di Torino. L’intervento, del valore di circa 2 milioni di euro, riguarda l’ammodernamento di parte della rete idrica, con la sostituzione di oltre 3200 m di vecchie condotte in cemento-amianto con nuove tubazioni in ghisa sferoidale, e la costruzione di un collettore fognario

Ghisa sferoidale – No dig: Tecnologia TOC… e il gioco è fatto!

Nel quadro dei lavori per l’ampliamento dell’impianto di depurazione dei reflui di Borghetto Santo Spirito, eseguiti dall’impresa ZUMAGLINI e GALLINA di Torino, sono state portate a termine con successo due trivellazioni orizzontali controllate (TOC), eseguite dall’Impresa subappaltatrice veneta ANESE che ha diretto la posa di due condotte in ghisa sferoidale – fornite da Saint-Gobain PAM Italia SpA – in parallelo: una DN 400 e l’altra DN 600. Un vero record se consideriamo che il DN 600 è il diametro più grande di tubazioni in ghisa sferoidale tirato finora in Italia con questa tecnica. All’estero si è arrivati fino al DN 800.

Abbanoa ottiene l’ok per il rinnovo dell’acquedotto di Oristano

La conferenza dei servizi ha approvato il progetto per la posa di una nuova tratta della rete che fornisce acqua potabile alla cittadina e alcuni comuni limitrofi. Il nuovo acquedotto si estenderà per 15 chilometri e sarà realizzato con condotte in ghisa sferoidale che vanno a sostituire la vecchia infrastruttura, costruita negli anni Settanta e che ora presenta un notevole livello di dispersioni

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete