I tre progetti Pnrr di Aimag

La digitalizzazione delle reti idriche di 21 comuni e l’installazione degli smart meter, la realizzazione di un sistema per il recupero delle sabbie delle fognature e l’efficientamento del depuratore di Carpi: sono le opere finanziate con 38 milioni,

Risorse PNRR per fognatura e depurazione in Liguria

La Regione ha siglato l’accordo di programma con il MASE che porterà 15,3 milioni per opere di ammodernamento dei sistemi fognari e di depurazione di tre comuni della provincia di Savona e uno della Città metropolitana di Genova.

Lotta alla siccità e alle perdite il focus di C.I.R.A.

La società, che gestisce il ciclo idrico dei 21 comuni dell’Ato Centro Ovest 2 Savonese, negli ultimi anni ha moltiplicato gli sforzi per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento idrico sul territorio e abbattere le dispersioni di rete, che si attestano su una media del 45%. Tra i nuovi grandi progetti la costruzione di una rete di adduzione per collegare l’invaso artificiale di Osiglia, gestito da Tirreno Power, con la Val Bormida

ETRA: crescono ancora gli investimenti

Dopo gli 80 milioni del 2023, la multiutility ha previsto investimenti per quasi 110 milioni per l’anno in corso. 70 dei quali sono destinati al ciclo idrico, per realizzare diversi progetti, tra i quali la messa in sicurezza del sistema idrico dell’Altopiano di Asiago, 30 ai servizi ambientali e 9 per l’acquisto di nuovi mezzi a basso impatto ambientale.

Luino e Malnate, Alfa Varese al lavoro per superare le infrazioni

Salgono a 12, su un totale di 21, gli interventi risolutivi portati a termine da Alfa Varese, allo scopo di salvaguardare l’ambiente e mettere i Comuni del territorio al riparo da eventuali procedure sanzionatorie in ambito fognario, evitando multe da decine di milioni di euro.

Abbanoa rivoluziona lo schema fognario di due centri costieri del Nord della Sardegna

Assegnate le due maxi gare del valore di 30 milioni di euro che ridisegnano lo schema fognario e depurativo di Sorso e di Castelsardo, mete turistiche della costa nord occidentale dell’isola. Nel primo comune, un collettore di 7 chilometri porterà i reflui dei villaggi turistici del litorale di Platamona verso il depuratore già realizzato dal gestore. Nel secondo, tre nuovi collettori convoglieranno i reflui del centro e della frazione di Lu Bagnu in un nuovo impianto di trattamento.

Acque rinnova le reti di San Giuliano Terme

Il gestore idrico negli ultimi 7 anni ha investito oltre 17 milioni nella cittadina termale, per rinnovare ed estendere le infrastrutture idriche e fognarie e migliorare la qualità del servizio. Per i prossimi anni sono previsti nuovi importanti progetti, come l’ammodernamento e il potenziamento del depuratore San Jacopo, da 30 milioni di euro, e l’estensione dell’infrastruttura di raccolta dei reflui in due frazioni.

Publiacqua: completate le opere che mettono in regola Lastra a Signa

Con un insieme di interventi del valore complessivo di 8,6 milioni di euro, il gestore ha migliorato la qualità ambientale del territorio del comune fiorentino. I lavori più cospicui sono stati realizzati nella frazione di Malmantile, dove sono stati posati 4,9 chilometri di nuove condotte per il collettamento dei reflui all’impianto di Ginestra Fiorentina, mettendo così la popolosa contrada in regola con la normativa comunitaria. Potenziato anche il depuratore.

AMAP pianifica investimenti per 1,25 miliardi al 2045

È quanto previsto dal Piano industriale 2023-2045 approvato dall’assemblea dei soci dell’azienda, che gestisce il ciclo idrico a Palermo e in oltre 40 comuni della sua provincia. Un importante volume di risorse indispensabile per interventi strutturali su un parco di reti e impianti in gran parte vetusto in tutto il territorio. Approvato anche il bilancio 2022, chiuso con oltre 5 milioni di utile.

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete