Dal Ministero dell’ambiente fumata nera sulla dorsale del gas in Sardegna

A motivare la contrarietà dei tecnici del Ministero verso l’infrastruttura, la mancata integrazione da parte di “Gasdotti Italia” della documentazione richiesta. Il progetto prevedeva la costruzione della rete di trasporto del gas naturale sul territorio sardo da realizzare in tre fasi: Centro-Sud, Centro-Nord e Nord-Est. Ora per rilanciare l’opera occorrerebbe il riavvio del processo autorizzativo.

Società gasdotti Italia presenta il progetto della dorsale sarda del gas

Sarà pronta entro il 2025 e si estenderà per oltre 400 chilometri l’infrastruttura di trasporto del gas naturale che la società si appresta a realizzare sull’Isola. La rete verrà sviluppata in tre diverse fasi, della quali la prima, che riguarda la costruzione delle tratte da Sarroch verso Oristano e da Cagliari al Sulcis, sarà completata entro il 2019-2010. La spesa complessiva del progetto è di circa 400 milioni di euro

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete