I gestori idrici di Utilitalia fanno squadra e nasce il Patto per l’acqua

Sono 23 le aziende associate alla Federazione che hanno dato vita all’iniziativa che punta a compiere azioni utili a sostegno di politiche nazionali di tutela ambientale e della risorsa. Un impegno che per avere effetti concreti richiede il superamento di alcune criticità del settore, riassunte in 4 punti: riduzione della frammentazione, introduzione di parametri di verifica gestionale, consolidamento industriale del comparto e approccio integrato tra i diversi usi dell’acqua.

AMAP pianifica investimenti per 1,25 miliardi al 2045

È quanto previsto dal Piano industriale 2023-2045 approvato dall’assemblea dei soci dell’azienda, che gestisce il ciclo idrico a Palermo e in oltre 40 comuni della sua provincia. Un importante volume di risorse indispensabile per interventi strutturali su un parco di reti e impianti in gran parte vetusto in tutto il territorio. Approvato anche il bilancio 2022, chiuso con oltre 5 milioni di utile.

Aggiudicata la gara per la bonifica del canale Boccadifalco a Palermo

Aggiudicata la gara per l’eliminazione degli scarichi di acque nere provenienti da alcune zone della città nel canale e il loro convogliamento a depurazione. Il bando pubblicato da Invitalia, centrale di committenza per la Struttura Commissario Unico per la Depurazione, prevede la posa di 3 chilometri di condotte, delle quali 900 metri con la tecnica no-dig del microtunnelling.

AMAP: una rete smart per il quartiere Boccadifalco di Palermo

Il gestore ha ottenuto da Regione Sicilia un finanziamento di 7 milioni euro per rifare la rete a servizio di 8.000 abitanti del quartiere palermitano. Il progetto prevede il rifacimento di ben 21 chilometri di condotte, dai punti di approvvigionamento fino alle derivazioni delle utenze. L’infrastruttura sarà dotata di un avanzato sistema d telecontrollo e di sensori IoT

AMAP: dal PNRR le risorse per potenziare il sistema idrico di Palermo

Ammontano a 47 milioni i fondi destinati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza al gestore per ammodernare e potenziare il sistema acquedottistico della provincia di Palermo. Le risorse permetteranno di realizzare due grandi progetti che garantiranno l’approvvigionamento idrico dell’intera area: la costruzione di un nuovo potabilizzatore a Cefalù e il potenziamento di quello di Partinico

AMAP: guerra alle perdite e agli allacci abusivi con i misuratori smart

Il gestore idrico di Palermo e dei comuni della sua provincia ha realizzato tre progetti pilota, nel quartiere di Borgo Vecchio, nel comune di Santa Cristina Gela e lungo il canale di Scillato e al Borgo Vecchio, basati sull’utilizzo degli smart meter per la rilevazione dei consumi. In questo modo è già riuscito a rilevare ingenti quantità di acqua consumata dalle utenze che in precedenza non veniva fatturata.

AMAP affida la progettazione per il rinnovo del potabilizzatore Jato

Il rinnovo e l’ammodernamento del potabilizzatore Jato, realizzato negli anni Settanta, si è reso necessario a causa del decadimento della qualità dell’acqua prelevata dall’invaso Poma. L’impianto tratta l’acqua che soddisfa la domanda idrica della parte Nord di Palermo e di sei comuni limitrofi. Per il suo rinnovamento il gestore ha previsto un investimento di 21 milioni di euro, mentre è di un milione la spesa per la progettazione.

Partiti i lavori per il by-pass all’acquedotto di Scillato

L’intervento progettato da Amap prevede la posa di 3,3 chilometri di nuove condotte per aggirare il tratto dell’infrastruttura gravemente danneggiato da una frana. L’opera, dal costo di oltre 5 milioni di euro, permetterà di ripristinare l’originaria portata della dorsale che approvvigiona la città di Palermo con l’acqua attinta alla sorgente delle Madonie

Amag Reti Idriche entra nell’associazione Aqua Publica Europea

La candidatura dell’azienda, che gestisce il servizio idrico in 56 comuni del Piemonte, è stata accettata dall’associazione che riunisce 65 gestori da tutta Europa, 15 dei quali italiani. Un riconoscimento importante, che consentirà alla società di consolidare progetti e strategie sempre radicate nel territorio di riferimento, ma con un “respiro” e un terreno di confronto europeo

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete