Acquedotto Pugliese avvia il risanamento delle reti di Barletta

Anche la città della Disfida rientra tra i 21 comuni del piano Risanamento Reti 3 che mira a efficientare le infrastrutture di distribuzione. Cuore delle opere la distrettualizzazione della rete e il risanamento, già completato di 11,6 km di condotte.

Acquedotto Pugliese: ammodernato il depuratore di Supersano

L’impianto, potenziato dal gestore idrico grazie ad un finanziamento di quattro milioni di euro, sarà in grado di rilasciare acqua affinata all’agricoltura, garantendo la piena circolarità del ciclo idrico e la sostenibilità ambientale.

Nasce la Control Room di AQP

È a tutti gli effetti operativa la Control Room di Acquedotto Pugliese, un “cervello digitale” che consente al gestore idrico di operare in un’ottica di maggiore prevenzione, di effettuare interventi più rapidi e mirati, riducendo ulteriormente l’incidenza delle perdite in rete.

AQP: piani di gestione per il riuso delle acque in agricoltura

Sono due gli impianti di affinamento gestiti da Acquedotto Pugliese, quello di Corsano e quello di Fasano-Forcatelle, già idonei alla normativa europea per il riutilizzo delle acque ad uso irriguo. Entro giugno 2024 è previsto l’adeguamento di altri quattro depuratori di proprietà del Gestore.

Acea Infrastructure vince due gare per l’efficientamento idrico nel Centro Sud

Hanno un valore complessivo di 2,1 milioni di euro i due bandi che la società di ingegneria del Gruppo Acea si è aggiudicata. Il primo, indetto da Grim, il gestore idrico del Molise, riguarda la progettazione e realizzazione di tutte le opere per la digitalizzazione e il monitoraggio delle reti di 98 comuni della regione. La seconda, indetta da Acquedotto Pugliese, il supporto tecnico a una serie di interventi che riguardano diverse infrastrutture del ciclo idrico.

Acquedotto Pugliese investe nella cogenerazione a biogas

Entro la metà del 2025 la società doterà di 17 impianti di cogenerazione altrettanti depuratori in tutta la Puglia. Gli impianti useranno il biogas ottenuto dalla digestione anaerobica dei fanghi di depurazione per produrre energia elettrica e termica che alimenterà lo stesso ciclo di depurazione. È il primo stralcio di un progetto da 45 milioni per la costruzione di 34 di cogeneratori a biogas entro il 2026 ed è un altro passo verso l’autosufficienza energetica.

I gestori idrici di Utilitalia fanno squadra e nasce il Patto per l’acqua

Sono 23 le aziende associate alla Federazione che hanno dato vita all’iniziativa che punta a compiere azioni utili a sostegno di politiche nazionali di tutela ambientale e della risorsa. Un impegno che per avere effetti concreti richiede il superamento di alcune criticità del settore, riassunte in 4 punti: riduzione della frammentazione, introduzione di parametri di verifica gestionale, consolidamento industriale del comparto e approccio integrato tra i diversi usi dell’acqua.

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete