20/11/2014
Servizi a Rete

Safe Work System di I.S.I.F.

ISIF
SWS è un sistema indispensabile per le manutenzioni in ambienti potenzialmente contaminati
SWS è il primo vero sistema di sicurezza attiva destinato a cambiare per sempre la sicurezza in cantiere.
SWS elimina gli infortuni sul lavoro derivanti da innesco e da inalazione di miscele infiammabili e tossiche.

I.S.I.F. ha realizzato il primo sistema di sicurezza attivo automatico per i lavori di manutenzione su canalizzazioni di gas infiammabili ed esplosivi e per il controllo degli spazi confinati.
Il sistema SWS è la soluzione di prevenzione che consente lo svolgimento sicuro di tutte le attività di manutenzione da parte dell’operatore, attraverso uno strumento facile da gestire e affidabile nell’utilizzo.

Il sistema è composto da esplosimetri, in possesso dei lavoratori, collegati wireless ad una centrale che controlla la soglia di esplosività nell’area operativa di cantiere, rilevando la quantità di potenziali miscele esplosive presenti.
Sulla centrale sono impostate due soglie di allerta: quando l’esplosimetro rileva una quantità di miscela esplosiva tale da attivare la soglia di preallarme, il sistema avverte con un segnale visivo e sonoro sia l’operatore che la centrale del potenziale pericolo; quando supera la seconda soglia di allarme, il sistema disattiva l’alimentazione a tutte le potenziali fonti d’innesco riportando l’area in sicurezza.
Oltre al controllo del cantiere con dispositivi mobili al sistema può essere collegato un sensore fisso per la bonifica certificata di canalizzazione da dismettere attraverso l’immissione controllata d’azoto.
Fornisce all’utente una reportistica completa e accurata di tutti gli eventi rilevanti avvenuti durante tutta la giornata lavorativa e quindi non solo consente di analizzare e ottimizzare continuamente le condizioni di sicurezza dell’area operativa, ma facilita il controllo delle modalità operative alla figura preposta alla sicurezza.
Brevettato da ISIF, è la prima soluzione di sicurezza attiva in questo mercato. In caso di pericolo il sistema non avverte passivamente l’operatore dando solo un allarme, ma oltre a questo interviene effettivamente in modo automatico e in real-time sui dispositivi utilizzati in cantiere.
Questo sistema di prevenzione permette di ridurre i possibili eventi pericolosi e allo stesso tempo, avendo i sensori che operano in modo automatico, non intralcia in nessun modo l’operatività del lavoratore.
Un’altra novità fondamentale integrabile con il SWS è la soluzione per il controllo in real-time automatico della dotazione e dell’utilizzo dei dispositivi di sicurezza da parte del lavoratore. L’operatore, dotato di innovativi “DPI-attivi”, effettua la registrazione alla centrale SWS ad inizio lavori e in automatico il sistema verifica che tutti i dispositivi di sicurezza necessari siano indossati dall’operatore e registra l’evento. Oltre al controllo iniziale il sistema permette, attraverso la tecnologia a Transponder attivi, il monitoraggio dell’utilizzo dei DPI in continuo per tutta la giornata lavorativa.
L’obiettivo nel futuro è quello di rendere la macchina utilizzabile per tutti i tipi di gas, nocivi/esplosivi letali per gli operatori, cambiando solo la tipologia di sensore collegato con la centrale. Inoltre sono in fase conclusiva le certificazioni ATEX e SIL fondamentali in questo tipo di ambiente operati

I.S.I.F. S.r.l.
Via Loc. Botriolo, 1 52020 Castelfranco di Sopra (AR)
C.F. / P.IVA 01853790515 – R.E.A. Arezzo 143695
Phone / Fax : +39 055 940800
pec : isifsrl1@legalmail.it
mail : info@isifsrl.com 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete