23/01/2024
Servizi a Rete

Procede con il vento in poppa il progetto Energie per il Sarno

La decontaminazione del fiume Sarno, considerato uno dei più inquinati d’Europa, rappresenta un’opera di risanamento ambientale di grande rilevanza. A questo scopo, è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra Regione Campania, Ente Idrico e Gori, che nomina quest’ultima soggetto attuatore del progetto Energie per il Sarno. Un piano operativo che mira alla restituzione del bacino idrografico del fiume alla cittadinanza, attraverso la messa in campo di interventi tecnici, come la chiusura o il collettamento degli scarichi, ma anche alla promozione di attività volte al coinvolgimento delle parti interessate, come le associazioni e le amministrazioni locali.

 

Ultimi traguardi conseguiti

L’ampliamento di due chilometri e mezzo della rete fognaria, la creazione di 250 nuovi allacci e la rimozione di uno scarico in ambiente situato nel comune di Lettere, in località Casa Avolio, mediante l’attivazione di due impianti di sollevamento esistenti, con la deviazione delle reti fognarie all’interno delle vasche di accumulo, e la realizzazione di un nuovo impianto di sollevamento in via San Lorenzo: sono i risultati raggiunti da Gori con la messa in atto degli ultimi interventi nell’ambito del programma Energie per il Sarno. I lavori hanno interessato i comuni di Boscotrecase, Casola di Napoli, Corbara, Lettere, Pompei, Santa Maria la Carità, Sant’Egidio del Monte Albino e Trecase.

 

Collaborazione e trasparenza

L’obiettivo cardine del progetto è quello di contribuire al potenziamento del servizio e al superamento dell’emergenza ambientale che interessa il fiume Sarno e i suoi affluenti. Si tratta di un impegno che coinvolge l’intera comunità. Tutti i cittadini, infatti, possono dare il proprio contributo attraverso il portale energieperilsarno.it, su cui è possibile monitorare lo stato di avanzamento dei lavori, raccogliere informazioni ed formulare proposte. Una rinascita condivisa con gli enti comunali e sovracomunali e che conta dal 2020, anno di avvio del programma, ad oggi, 44 scarichi in ambiente eliminati e un incremento di 146.448 abitanti serviti da depurazione.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete