04/12/2014
Servizi a Rete

Partono le opere di difesa idraulica a Seveso


Mentre i lavori per l’adeguamento del Canale Scolmatore Nord Ovest sono già partiti, sono stati calendarizzati anche quelli per le vasche di laminazione. Il primo cantiere sarà quello di Senago, che si aprirà a giugno 2015.
Insieme al cantiere del canale scolmatore e alla prima vasca di laminazione dal costo di 30 milioni, progettata nel territorio di Senago e che avrà una capacità 970.000 mc, è prevista anche la realizzazione di quelle a Lentate sul Seveso (850.000 mc), Varedo (1.500.000 mc) e Paderno Dugnano (950.000 mc) e Milano (la cui progettazione è affidata a MM) per un sistema di laminazione delle acque che a regime proteggerà le aree urbane rispetto agli eventi di esondazione degli ultimi anni.
Secondo il cronoprogramma del Piano Seveso, i lavori si concluderanno tra giugno e dicembre 2016. Alla realizzazione delle vasche di laminazione, con attenzione massima alla riduzione degli impatti ambientali e paesaggistici, si affiancheranno la verifica e il ripristino degli attraversamenti del fiume nel sottosuolo di Milano nei punti in cui il fiume scorre sotto le strade della città e la manutenzione straordinaria di alveo e sponde.
Sul fronte del miglioramento della qualità delle acque, il primo intervento prevede l’assorbimento del depuratore di Varedo a quello di Pero per una spesa di 9,5 milioni di euro. Un’azione che si completerà nel settembre 2015 e che ridurrà del 20% gli scarichi nel Seveso (-115.000 abitanti equivalenti su 578.000). Inoltre, entro dicembre 2015 saranno conclusi i lavori per il completamento della rete fognaria di Cinisello Balsamo, Paderno Dugnano, Limbiate, Cesano Maderno, Ceriano Laghetto, Seveso, Meda, Misinto, Lentate sul Seveso, Lazzate, Mariano Comense e Carugo.
Alla realizzazione di impianti e reti idriche si affiancherà l’azione di caratterizzazione dei carichi inquinanti, così da poter disporre di un controllo puntuale sulla qualità delle acque del bacino in grado di indirizzare anche le opere di disinquinamento.
Nell’ambito degli interventi per la riqualificazione ambientale e paesaggistica nel bacino del Seveso è prevista la realizzazione di opere per la fruibilità per i cittadini. Infatti, il progetto di Senago (primo dei cinque che verranno realizzati) dedica 1,2 milioni di euro per interventi ambientali e paesaggistici con 25.000 mq di rimboschimenti, 100.000 mq di aree inerbite, 10.000 mq di prato fiorito, 3.500 mq di fitodepurazione e 2,5 km di nuovi percorsi pedonali attrezzati.

Fonte: Ingegneri.info

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete