07/03/2024
Servizi a Rete

Misura di livello affidabile nell’Oceano Indiano: i sensori radar contribuiscono alla protezione da acqua alta e inondazioni

Spiagge da sogno, vulcani e acque turchesi: sembra di leggere una brochure di viaggio. In realtà, per la misura dell’altezza delle acque nell’Oceano Indiano, le condizioni locali rappresentano una vera e propria sfida. In Indonesia 80 VEGAPULS C 23 assicurano un monitoraggio affidabile del livello delle acque.
Lo stato che collega due continenti, l’Asia e l’Australia, conta più di 17.000 isole. L’acqua è un elemento onnipresente, che però comporta inevitabilmente anche pericoli come acqua alta e inondazioni. Tuttavia ci sono anche altri buoni motivi per tenere costantemente sotto controllo il livello delle acque.

 

A cosa serve la misura di livello delle acque?

In Indonesia le autorità offrono un sistema di informazione sulle maree a cui può accedere online in tempo reale l’intera popolazione del più grande stato arcipelago al mondo. I dati vengono impiegati ad esempio per 

  • la navigazione in mare
  • l’idrografia, ossia la scienza che studia le acque marine e terrestri
  • le previsioni delle maree.

Giocano quindi un ruolo anche per la protezione contro le inondazioni. I dati sono importanti anche per la scienza: servono ad esempio per la misurazione e la rappresentazione della superficie terreste e per l’orientamento dei satelliti. 

Inoltre i dati vengono utilizzati per le previsioni sull’innalzamento del livello del mare e sui cambiamenti climatici globali, nonché per lo studio dei fenomeni climatici El Niño e La Niña, i cui effetti interessano gran parte del pianeta – ad esempio con forti piogge e inondazioni nella parte occidentale del Sud America e incendi in Australia – e per il sistema di allerta tsunami.

 

Da dove vengono i dati?

Il sistema indonesiano di informazione sulle maree viene alimentato con i dati provenienti da oltre 200 stazioni di marea sparse in tutto il Paese. Dal novembre 2022 40 punti di misura sono equipaggiati con il sensore radar VEGAPULS C 23. Gli strumenti sono impiegati in coppia, in modo da consentire un confronto e una convalida dei valori, e forniscono ininterrottamente risultati di misura affidabili.

 

Quali sono i requisiti richiesti?

I sensori radar impiegati in Indonesia devono essere robusti e duraturi. In considerazione del grande numero di isole distanti anche diverse centinaia di chilometri, il montaggio, la messa in servizio e la manutenzione devono svolgersi in modo quanto più semplice possibile. Naturalmente anche il prezzo degli strumenti di misura gioca un ruolo importante se si considerano il compito a loro affidato e il numero di sensori necessari per svolgerlo. 

 

Cosa offre il VEGAPULS C 23?

Il sensore di livello radar compatto e munito di cavo soddisfa sotto diversi punti di vista i requisiti richiesti in Indonesia. Il VEGAPULS C 23 compatto e leggero può essere installato praticamente (quasi) ovunque. Uno dei suoi principali vantaggi è il microchip radar che VEGA ha sviluppato internamente all’azienda e che si contraddistingue per

  • le dimensioni esigue
  • il fabbisogno energetico ridotto. 

Effettua la misura senza contatto con la tecnologia a 80-Ghz, che rende possibile un funzionamento esente da manutenzione. Grazie alla focalizzazione del segnale, fattori di disturbo quali pioggia o imbrattamento non influenzano lo strumento di misura. Effettua la misura su distanze fino a 30 metri con una precisione di +/- due millimetri. Grazie al peso ridotto, il sensore radar può essere installato facilmente anche da una sola persona.

 

Che influsso hanno vento, sale e acqua marina?

Il sensore radar installato direttamente sul mare deve soddisfare requisiti particolari. I suoi valori di misura non devono essere influenzati da venti forti. Il supporto deve essere in grado di resistere a vibrazioni continue e all’aria salmastra. Il VEGAPULS C 23 soddisfa questi requisiti. L’intera serie di strumenti è realizzata con un grado di protezione IP66/IP68. Inoltre, il sensore radar compatto si contraddistingue per la grande flessibilità di rilevamento dei dati in uscita:

  • trifilare
  • SDI 12
  • Modbus
  • 4…20 mA/HART

Di conseguenza, il VEGAPULS C 23 è perfetto per i compiti che deve svolgere in Indonesia, dove garantisce cifre affidabili che forniscono importanti informazioni anche alla popolazione.

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete