04/06/2019
Servizi a Rete

L’automazione di processo negli impianti di depurazione in Publiacqua Spa

 

   

Simone Caffaz – Publiacqua
Daniele Romano 
– VEGA

Publiacqua spa è l’azienda che gestisce il ciclo idrico integrato nel Medio Valdarno.

Tra i 127 impianti di depurazione di acque reflue urbane gestiti dall’azienda, 95 hanno un numero di AE inferiore a 2000, mentre i restanti 32 hanno potenzialità variabile da 2000 a 600000 AE. Quasi tutti gli impianti insistono nell’area sensibile dell’Arno e partecipano al calcolo della rimozione dell’azoto su scala di bacino.

In particolare, alcuni di essi devono, per delibera della Regione Toscana, rispettare un rendimento percentuale minimo di rimozione dell’azoto sito-specifico. Per questo motivo l’azienda, negli ultimi anni, si è attivata per realizzare sistemi di automazione dei processi efficienti ed economicamente vantaggiosi con lo scopo di incrementare l’efficienza di tali impianti.

Questo studio mostra i benefici ottenuti con l’applicazione di sistemi di automazione sviluppati internamente dall’azienda in alcuni impianti di diversa potenzialità. Tali sistemi sono basati sull’utilizzo di processi ad aerazione intermittente e di sensori di misura di ultima generazione (es. ammonio, nitrato, livello, portata, ecc.) che consentono di ottimizzare anche gli impianti di trattamento delle acque reflue urbane di piccola-media scala.

 

Scopri il programma ed iscriviti cliccando qui

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete