29/01/2024
Servizi a Rete

Lario Reti Holding: a pieno regime il depuratore di Barzio

È entrato in funzione e lavora a pieno regime il depuratore di Barzio. L’impianto, realizzato negli anni Novanta, manifestava i segni del tempo ed è stato sottoposto da Lario Reti Holding a una importante opera di potenziamento e rinnovamento tecnologico, per migliorarne la capacità di trattamento.

Interventi indispensabili considerando la centralità nello schema depurativo territoriale giocato dall’impianto, che tratta i reflui, oltre che di Barzio, anche di altri quattro comuni: Cassina, Valsassina, Cremeno e Moggio.

Il depuratore, che serve 24.000 abitanti equivalenti, presenta ora una filiera composta da pretrattamenti, processi biologici, sedimentazione secondaria, disinfezione, stabilizzazione aerobica e disidratazione dei fanghi.



Un progetto da 1,5 milioni

Il progetto, del valore di circa 1,5 milioni di euro, ha consentito di garantire un netto miglioramento della capacità depurativa dell’intera filiera con ricadute positive per il territorio a livello ambientale ed energetico.

Avviate nel 2022, le opere hanno ha visto il potenziamento del sollevamento iniziale, dei pretrattamenti e l’adeguamento dello sfioratore. Questi interventi hanno consentito di avviare al trattamento il doppio della portata precedentemente depurata. Inoltre, permettono di eseguire almeno un trattamento di grigliatura grossolana delle extra portate di pioggia a beneficio del recettore finale.

È stato potenziato anche il trattamento biologico per consentire una migliore flessibilità impiantistica e, soprattutto, un minor consumo energetico mediante il funzionamento a cicli alternati. Infine, è stata realizzata la sezione terziaria di filtrazione finale per garantire un processo di depurazione più spinto.



Il riuso delle acque trattate

La serie di interventi realizzati ha permesso si ottenere ottimi standard nella qualità dell’effluente depurato. Risultato che permetterà di sfruttare queste acque per lo spazzamento delle strade, la pulizia delle fognature o per uso irriguo per il verde pubblico.

Un progetto virtuoso di riutilizzo che il gestore idrico sta portando avanti con Silea, la società che gestisce il ciclo dei rifiuti sempre nei comuni della provincia di Lecco. Lario Reti Holding ha infatti già ottenuto l’autorizzazione al riutilizzo delle acque depurate dagli impianti di Bellano ed Olginate. E le acque provenienti da questi impianti vengono impiegate per caricare le spazzatrici stradali con le quali Silea provvede al lavaggio delle strade.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete