10/06/2015
Servizi a Rete

L’Algeria non demorde sul metanodotto Galsi


L’Algeria non demorde sul Galsi, il progetto di gasdotto verso la Sardegna e la Penisola italiana che vede tra i soci del consorzio gli algerini di Sonatrach e le italiane Edison, Enel, Hera, Snam e la Regione Sardegna.

L’Algeria ha sempre rispettato i suoi impegni: siamo pronti a rilanciare il progetto Galsi, pronti a impegnarci in questo business a partire da una fonte sicura e affidabile cioè l’Algeria“. È quanto ha dichiarato il premier algerino Abdelmalek Sellal che il giorno 27 maggio ha incontrato a Roma il Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi.

Ci sono difficoltà burocratiche, ma vogliamo andare avanti il più possibile“, ha detto il Premier algerino.

Renzi da parte sua ha dichiarato di aver discusso con Sellal di “tante questioni, non solo legate all’energia e al gas”, senza mai parlare esplicitamente del Galsi.

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete