14/09/2017
Servizi a Rete

La diffusione delle tecnologie digitali opportunità di crescita per reti, città e industria


Il filo conduttore dell’edizione 2017 del Forum Telecontrollo ruota intorno alla diffusione delle tecnologie digitali che rappresentano un’opportunità di cambiamento per tutti i settori produttivi privati e pubblici, dall’industria manifatturiera alle reti di pubblica utilità alle smart city. Protagoniste sul palcoscenico del Forum saranno proprio le esperienze di imprese, utility e università volte a dimostrare come l’impiego delle più moderne tecnologie disponibili, di sistemi di controllo e di comunicazione tra dispositivi sempre più intelligenti caratterizzeranno le reti e le città del futuro divenendo elementi fondamentali per lo sviluppo industriale ed economico del Paese.

E’ già possibile consultare l’anteprima dei contenuti dell’evento visitando il sito ufficiale della manifestazione (www.forumtelecontrollo.it) e sfogliando il programma on-line navigabile seguendo diversi percorsi tarati sull’utente tipico della manifestazione. Le oltre 60 memorie selezionate sono state suddivise in sessioni, usando come criterio di base il macro settore –  Reti, Città, Industria – a cui è destinata la soluzione, il prodotto o il servizio presentati e sono poi state declinate a seconda dell’ambito di applicazione: acqua, energia, ICT.

Per quanto concerne, ad esempio, le reti idriche si parlerà del ciclo idrico integrato, uno dei settori che può trarre benefici dall’impiego di componenti e sistemi automatizzati, digitalizzati e connessi per il miglioramento delle infrastrutture, delle risorse e dei servizi.

Mentre per le reti elettriche il focus delle memorie sarà orientato, in particolare, alla gestione dell’energia prodotta da nuove fonti rinnovabili e alla soluzione dei problemi legati alla continuità del servizio. Protagoniste al Forum saranno anche le memorie dedicate alla Città e all’Industria. L’approccio “intelligente” alla città con l’impiego delle moderne tecnologie dell’Internet of Things sarà il filo conduttore di questa sessione; mentre le memorie dedicate all’industria verteranno sulla fabbrica del futuro e, in particolare, sui benefici derivanti dall’utilizzo di soluzioni software avanzate.

Per ciò che concerne poi il format del Forum, non mancano le novità. Entrambe le giornate potranno contare su un evento plenario di notevole rilievo.

Sono state organizzate, infatti, in collaborazione con AGICI, società di ricerca e consulenza specializzata nel settore delle utilities e delle infrastrutture, due tavole rotonde dedicate rispettivamente al mondo elettrico e al settore idrico.

La prima Tavola Rotonda “Scenari energetici in Italia al 2030: costi e benefici” in programma il 24 ottobre sarà dedicata al futuro del settore energetico in Italia e si cercherà di valutare con gli stakeholders presenti – tra cui Enel, A2A, AGSM, Hera –  le implicazioni su generazione, reti e consumo derivanti dal concretizzarsi dei vari possibili scenari.

La Tavola Rotonda “Ciclo idrico e innovazione al servizio dei consumatori: si sta facendo abbastanza?” del 25 ottobre punterà invece sull’innovazione e si cercherà di capire come alcuni tra i principali gruppi idrici italiani (Acque Veronesi, MM e Smat hanno già confermato la loro presenza) si stanno ponendo verso il tema dell’evoluzione tecnologica avendo come stella polare le esigenze del territorio, la qualità del servizio e la salvaguardia dell’ambiente.

“Il tema è di particolare interesse per ANIE Automazione – afferma Antonio De Bellis, Presidente del Gruppo Telecontrollo, Supervisione e Automazione delle Reti di ANIE Automazione – tant’è che all’interno del Gruppo Telecontrollo è stata recentemente costituita la “Task Force Acqua” con l’obiettivo di sostenere attivamente l’incremento di efficienza del sistema idrico integrato e di condividere con l’AEEGSI – Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico e in generale con tutti i soggetti coinvolti nella gestione del S.I.I., il patrimonio di conoscenze e di esperienza acquisito in particolare sul tema dell’innovazione tecnologica nel settore idrico.”

La qualità degli interventi e delle tematiche è stata riconosciuta dal Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati di Verona che accrediteranno crediti formativi professionali (CFP) ai partecipanti. E’ inoltre stata richiesta l’erogazione di CFP al Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

Anche per questa edizione, infine, le migliori memorie presentate saranno premiate con il riconoscimento “ANIE Automazione Award”.

E’ possibile iscriversi al Forum direttamente sul sito di manifestazione (www.forumtelecontrollo.it).

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete