14/10/2022
Servizi a Rete

Il servizio di monitoraggio permanente delle portate della rete fognaria di BrianzAcque: il dato come driver decisionale strategico

Cornelia Di Finizio
Responsabile Ufficio Progettazione Innovativa, BrianzAcque

 

Un maxi appalto, da oltre 7 milioni di euro, che ha introdotto un approccio innovativo alle tradizionali campagne di misura sulle reti fognarie: la centralizzazione del dato, nelle due declinazioni, quella operativa e quella gestionale. Il service design ha abbandonato la nozione di fornitura e noleggio dei misuratori, così come di manutenzione ordinaria e straordinaria, spostando il focus dalla strumentazione all’output, scardinando il binomio misura-strumento, a favore della valorizzazione del dato.

La mole di dati trattati in questo appalto è mastodontica, oltre 700 milioni dati all’anno, è evidente il rischio che il dato possa essere subìto, anziché gestito. L’obiettivo del progetto difatti non è un mero esercizio di raccolta dati fine a sé stesso, ma l’articolazione di un processo riassumibile nel flusso dati → informazioni → conoscenza → decisione.

Per concretizzare il passaggio da dato a decisione, diventa fondamentale attribuire un significato a questi numeri. Per farlo è necessario adottare uno strumento che sappia tradurre output complessi e immateriali in input accessibili e funzionali, ma, soprattutto, che sia anche un canale che possa estenderli a tutti i livelli dell’Organizzazione. L’accessibilità del dato non si concretizza infatti con la mera “esposizione” dei numeri, lo sforzo dev’essere concentrato nel diversificare la fruibilità dei dati, declinandoli in relazione:

  • finalità
  • skills
  • Bisogni

dei vari strati aziendali fino ai reali End Customers.

Una piccola rivoluzione culturale, che passa dalla “democratizzazione” del dato che, anziché restare appannaggio di poche funzioni, viene reso pienamente accessibile e maneggevole per tutta l’Organizzazione. L’attribuzione di un Significato al dato è la chiave di volta per creare una cultura aziendale diffusa che porti all’adesione bottom up alla strategia decisionale data driven. Non siamo bravi se forniamo dati, siamo bravi se forniamo strumenti di sviluppo.

 


 

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete