19/02/2024
Servizi a Rete

Il PRFV per la durabilità degli impianti di depurazione

L’impiego del PRFV (Polimeri Rinforzati con Fibre di Vetro), noto come vetroresina, ha segnato un significativo passo avanti nella progettazione e realizzazione di strutture per impianti di depurazione delle acque. Questo materiale innovativo, performante e conveniente ha rivoluzionato l’approccio alla costruzione di manufatti di alta qualità, offrendo una flessibilità di impiego senza precedenti.

Da oltre 45 anni, M.M. di Udine si distingue come leader nel settore, fornendo grigliati e carpenterie in vetroresina che sono diventati la scelta privilegiata da ingegneri e progettisti in svariati contesti applicativi, con particolare attenzione agli impianti di depurazione delle acque.

M.M. ha ottenuto la marcatura CE tramite ETA per una vasta gamma di profili in PRFV idonei per uso strutturale secondo le Norme Tecniche per le costruzioni (NTC 2018).

 

Gli impianti di depurazione delle acque reflue registrano forte umidità, sbalzi termici, formazione di ghiaccio, proliferazione biologica di microrganismi e vegetali infestanti, presenza di sostanze viscide o corrosive, tutti fattori rendono pericoloso il transito degli operatori all’interno delle aree di lavoro.

I manufatti in Polimeri Rinforzati con Fibra di Vetro (PRFV) sono ampiamente utilizzati negli impianti di depurazione delle acque reflue per la loro resistenza alla corrosione, durata, leggerezza e facilità di installazione. Il PRFV è un materiale innovativo che risponde alle esigenze di sicurezza degli impianti di depurazione. Grigliati e profili pultrusi in PRFV sempre di più sono utilizzati per realizzare:

  • coperture delle aree di ispezione e manutenzione, per contrastare il fenomeno del bioaerosol.
  • piani di calpestio per accesso ai macchinari.
  • parapetti indispensabili per la presenza di vasche (sedimentatori, flottatori, dissabbiatori, disoleatori, chiarificatori, vasche a fanghi attivi, ispessitori, vasche di sterilizzazione).
  • strutture di accesso a serbatoi, aree tecniche, vasche, pozzetti di ispezione per reti fognarie.
  • strutture di supporto, che possono essere utilizzate per sostenere vari componenti dell’impianto, come le tubazioni e le apparecchiature.

 

FOCUS

Scale Inclinate in PRFV
per Impianti di trattamento acque reflue

La scelta delle caratteristiche dei manufatti in PRFV più idonei è effettuata in base all’analisi dei requisiti specifici dell’impianto di depurazione, come il tipo di acque reflue da trattare, il carico di lavoro previsto, le condizioni ambientali.

Le scale inclinate sono realizzate con profili pultrusi e grigliati in vetroresina, conformi alla normativa ISO 14122-1-2-3. Queste scale possono essere fornite con diverse inclinazioni e sono preassemblate, complete di parapetto per garantire la massima sicurezza degli operatori durante l’utilizzo. La loro struttura robusta e leggera le rende ideali per l’installazione in ambienti aggressivi, assicurando una lunga durata nel tempo.

La superficie antiscivolo R13-V10 è conforme alla norma DIN51130, garantendo la massima sicurezza durante l’uso negli impianti di depurazione delle acque.

 

CASE STUDY

DEPURATORE DI RUSSI

Per C.I.M.S. (cooperativa specializzata in opere pubbliche, realizzazione infrastrutture, manutenzione del verde, restauri strutturali), M.M. ha realizzato una struttura di accesso in PRFV sicura e agevole per sostituire una scala in acciaio ormai ammalorata, presso il depuratore del comune di Russi, in provincia di Ravenna.

La definizione della soluzione più performante è partita dall’analisi dei vincoli geometrici derivanti dalla struttura irregolare del manufatto in calcestruzzo a cui era richiesto l’accesso che ha richiesto un sopralluogo in cantiere dei tecnici M.M. per un’analisi puntuale degli ingombri e una verifica della soluzione preliminare.

Per la progettazione di dettaglio e la definizione delle sezioni sono state considerate le combinazioni dei carichi redatte nel rispetto della normativa vigente. La scelta delle sezioni e il dimensionamento delle connessioni e delle piastre di base in inox hanno preso in considerazione le maggiori azioni derivanti dalle diverse combinazioni. La struttura è stata resa franco cantiere in moduli preassemblati facilmente movimentabili. Parte integrante della fornitura sono state le relazioni di calcolo e gli schemi di montaggio a cura del team di progettazione M.M., che hanno garantito il completamento dell’opera di officina con l’installazione più accurata per il PRFV.

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete