22/12/2015
Servizi a Rete

Il no-dig con il PE


In corrispondenza del passante ferroviario Firenze-Roma era necessario adeguare una condotta di distribuzione gas, collocata in prossimità di un torrente più volte esondato.

Si è stabilito di procedere con la tecnologia no-dig che garantiva la continuità del servizio ferroviario, tra cui l’alta velocità. Il DM 04/04/2014 prevede che in questi casi la tubazione sia continua e priva di saldature ma, non essendo disponibili tubazioni in PE di questo diametro di una lunghezza sufficiente, questa tecnologia, identificata come la migliore, sembrava non attuabile.

La soluzione è arrivata da Cambridge con PolyTest™, un’innovativa tecnologia non distruttiva – supportata e promossa da Plastitalia – che permette di eseguire in campo esami radiometrici ad ultrasuoni, in grado di fornire una risposta immediata relativamente alle saldature sul tubo in PE inserito nel tubo esistente.

A questo punto, la società di distribuzione gas Toscana Energia ha potuto richiedere alla Commissione Ministeriale una deroga al Decreto. L’esecuzione dei lavori, commissionata alla società Anese, ha dato la possibilità a Toscana Energia di procedere velocemente, con risparmi in termini di tempo e costi sociali.


Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete