30/09/2019
Servizi a Rete

Il grande piano di Acque Bresciane per le reti di Rovato

Due anni di lavoro e quasi 7 milioni di investimenti. Sono i numeri del piano di interventi elaborato da Acque Bresciane, la società che gestisce il ciclo idrico nella provincia di Brescia, per il comune di Rovato. Piano finalizzato all’estensione della rete fognarie a tutte le frazioni della cittadina, considerata anche la capitale della Franciacorta, e al rinnovo della rete di distribuzione idrica nel centro storico.

Al centro dell’intervento, in particolare, le frazioni che sorgono a Sud della linea ferroviaria Milano-Venezia: Duomo, Sant’Andrea, Lodetto, Sant’Anna, San Giorgio e San Giuseppe. In pratica tutti piccoli borghi disseminati nella Pianura padana, che però contano circa 7000 residenti, ossia quasi un terzo della popolazione del comune di Rovato.

Le opere del progetto comprendono la realizzazione di un collettore di collegamento delle frazioni in direzioni Est-Ovest, con una stazione di sollevamento e di rilancio in località Sant’Anna, e il completamento del collettore principale in direzione Nord-Sud. Acque Bresciane ha inoltre previsto la realizzazione di alcune tratte di rete fognaria nelle frazioni di San Giuseppe, Sant’Andrea, Sant’Anna, San Giorgio, Duomo e Laudetto e di altre stazioni minori di sollevamento e rilancio. Opere, della durata complessiva di 24 mesi, che saranno avviate a partire dal prossimo anno.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete