15/06/2016
Servizi a Rete

Hera, nuove acquisizioni in vista


Hera proseguirà la campagna di acquisizioni che, negli anni scorsi, ha portato l’utility emiliano-romagnola a diventare il player egemone nella zona che da Bologna e Modena si estende alle Marche e fino a Trieste a nord.
Ad annunciarlo il presidente della società, Tomaso Tommasi di Vignano, che ha sottolineato come il primo obiettivo in ordine di tempo sia Aimag, l’utility della bassa modenese, tramite un’operazione che potrebbe concludersi entro l’estate.
Hera potrebbe guardare con interesse anche ad altre due multiutility nell’area del Nord-Est, con le quali però non sono ancora state avviate trattative formali. Nella conference call con i broker per commentare i risultati del primo trimestre Tommasi aveva infatti spiegato che Aimag (partecipata al 25% dalla stessa utility emiliana) è al momento l’obiettivo numero uno di Hera. “Sul fronte Merger&Acquisition, i soci di Aimag ci hanno richiesto di confermare il nostro interesse per una prospettiva di fusione integrale con questa società», ha spiegato il numero uno dell’utility. Secondo indiscrezioni, sarebbero sette le offerte pervenute agli azionisti di Aimag per rilevare la quota di controllo dell’utility. Tommasi ha poi sottolineato che ci sono altri due modi per crescere per linee esterne. Il primo è legato alle aste provinciali per le varie filiere di servizi. Il secondo coinvolge le società più piccole produttrici di energia, che possono essere oggetto di un’acquisizione da parte della multiutility emiliana.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete