01/07/2024
Servizi a Rete

ETRA: adeguamento dell’impianto di filtrazione acque di Cismon del Grappa

A Cismon del Grappa (VI) partiranno a breve i lavori di ETRA. S.p.A  per l’efficientamento e la copertura dell’impianto di filtrazione in via Porteghetti.  L’opera, dal costo di quasi 4 milioni e mezzo di euro, rientra in un progetto di integrazione delle infrastrutture finalizzato al miglioramento di alcuni asset strategici del settore acquedottistico.

Le ragioni dell’intervento

L’impianto attuale è in funzione da 25 anni e, ai tempi, era stato progettato per assicurare la potabilità delle acque captate della vicina sorgente Fontanazzi anche nei periodi di torbida. Tale obiettivo era stato raggiunto inserendo una sezione dedicata alla filtrazione a sabbia e potenziando l’impianto di disinfezione già esistente.

Il dimensionamento della struttura, che nel 1999 rispondeva a una logica di approvvigionamento delle utenze della valle, oggi risulta, però, inadatto ad assicurare il servizio a un bacino di utenza nettamente maggiore, tenendo conto anche del fatto che la sorgente Fontanazzi è stata riconosciuta come un nodo strategico per l’approvvigionamento dei propri utenti.

Il potenziamento dell’impianto

I lavori intrapresi da ETRA puntano a migliorare sia gli aspetti infrastrutturali sia l’impiantistica dedicata al trattamento acque. In particolare con il progetto si vuole raggiungere i seguenti obiettivi: l’aumento della capacità di trattamento dell’impianto a 350 litri al secondo; il miglioramento della qualità delle acque trattate, in particolare rispetto alla torbidità e all’inquinamento batterico; il minor impiego, nel processo di potabilizzazione e filtrazione, di sostanze che necessitano di trattamenti prima dello scarico e la protezione dei filtri dagli agenti atmosferici. In questo modo, si intende portare l’impianto ad una potenzialità idraulica tale da consentire il massimo sfruttamento della sorgente anche in condizioni di torbida. La soluzione impiantistica adottata è quella dell’ultrafiltrazione capillare che risulta essere una tecnologia avanzata, in grado di rispondere agli obiettivi del progetto.

Gli aspetti ambientali e di sicurezza

Gli interventi messi in campo da ETRA garantiranno anche la mitigazione dell’impatto visivo delle opere impiantistiche mediante la costruzione di un edificio tecnologico con finiture compatibili con l’ambiente circostante. La zona interessata dai lavori verrà, inoltre, messa in sicurezza attraverso la realizzazione di una barriera paramassi sul versante a monte, dove è presente un’area a rischio di “dissesto franoso delimitato”.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete