16/06/2016
Servizi a Rete

Enel pronta a partire con la sostituzione dei misuratori


Arrivano i nuovi contatori intelligenti di seconda generazione e si abbandonano i consumi stimati o le code di fatturazione (l’addebito dei consumi stimati nel periodo compreso tra la rilevazione e l’emissione della bolletta). Ecco la rivoluzione messa in campo dai nuovi contatori Enel che andranno a sostituire, dopo 15 anni di onorata carriera, i misuratori elettrici installati nel 2001.
La sostituzione riguarderà 33 milioni di vecchi apparecchi in tutta la Penisola.
Il nuovo contatore Enel 2G consente di effettuare delle misurazioni ogni 15 minuti e la rilevazione continua della potenza, fornendo un quadro aggiornato dei consumi giornalieri. Nei contatori 2.0 sono previste due possibili soluzioni di connessione per la telegestione e la telelettura: attraverso la rete elettrica in plc o la radiofrequenza. Prevista anche la possibilità di avere un canale diretto di comunicazione con il cliente.
Sarà possibile trasmettere i dati a un dispositivo intelligente installato in casa, in modo da consentire agli utenti di poter monitorare momento per momento i propri consumi e di conseguenza di scegliere il tipo di offerta tariffaria più adatta ai propri bisogni, in vista della tappa del 2018, quando scomparirà la tariffa a maggior tutela
L’installazione del nuovo contatore Enel consentirà anche di portare la fibra ottica in tutte quelle case d’Italia che non sono state raggiunte dall’infrastruttura. Il progetto Enel coinvolgerà inizialmente 250 città dove verrà posato il cavo, poi le varie compagnie di telecomunicazioni forniranno i servizi ai clienti che vorranno usufruirne.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete