01/09/2020
Servizi a Rete

Dall’EGAS 68 milioni per modernizzare le reti idriche sarde

Un mega investimento per migliorare le reti idriche sarde. È quanto approvato dall’EGAS, l’ente di Governo dell’Ambito della Sardegna, per riorganizzare secondo criteri di efficienza idraulica, energetica e gestionale e quindi ridurre al minimo le perdite e gli sprechi delle infrastrutture di distribuzione dell’Isola. A beneficiare del finanziamento, per una cifra complessiva di 68 milioni, 230 comuni della Regione, mentre a occuparsi dell’attuazione delle opere sarà Abbanoa.

A deliberare l’investimento, il Comitato Istituzionale d’Ambito dell’Egas, presieduto da Fabio Albieri, che ha approvato in via definitiva l’elenco dei progetti e degli studi da realizzare con le risorse afferenti al Patto per lo Sviluppo della Sardegna – Fondo sviluppo e coesione Fsc 2014-2020 e inserite nella linea denominata Efficientamento nella distribuzione dell’acqua per il consumo umano.

«Con la deliberazione approvata concludiamo un iter complesso e diamo il via libera alla realizzazione di importanti studi e opere che contribuiranno in maniera decisiva al miglioramento e alla modernizzazione del servizio idrico regionale», ha commentato in una nota Albieri.

«Gli interventi sono destinati a far fronte ai casi di conclamata esigenza di riduzione delle perdite nelle reti idriche dei centri dell’isola che presentano le maggiori criticità – ha aggiunto il presidente dell’EGAS -. Ricordo a questo proposito che un sistema idrico funzionante risponde al diritto delle nostre comunità di avere a disposizione dei servizi basilari di qualità. Questo importante programma di interventi rappresenta un passo decisivo in tal senso».

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete