05/02/2024
Servizi a Rete

Comincia l’era di Italgas nell’Ambito territoriale Belluno

Passaggio di testimone nel servizio di distribuzione del gas naturale nell’Ambito territoriale Belluno. Da febbraio a Bim Infrastrutture è subentrata Italgas, che nel 2020 si è aggiudicata il bando indetto dal Comune di Belluno, in qualità di stazione appaltante per la concessione della durata di 12 anni.

L’Atem comprende 990 chilometri di reti, 9 cabine di primo salto e di 192 gruppi di riduzione distribuiti in 34 comuni della provincia, compreso il capoluogo, per un totale di 45.000 utenze servite e una Rab (Regulatory asset base) di oltre 43 milioni di euro.

 

135 milioni di investimenti

Italgas si è aggiudicata la gara, indetta nel 2016, con un’offerta che ha avuto come punto forte un programma di investimenti, del valore complessivo di 135 milioni di euro, con i seguenti obiettivi:

  • la realizzazione di circa 300 chilometri di nuove reti e la metanizzazione di 17 nuovi comuni;
  • la digitalizzazione completa della rete e degli impianti, compresa l’installazione di contatori intelligenti sul 100% delle utenze attuali e future;
  • l’incremento delle utenze servite, dalle attuali 47.000 a circa 85.000 nell’arco della durata della concessione.

Grazie a questi investimenti, il piano del gestore stimolerà l’economia locale, favorendo la crescita sostenibile del territorio, con ricadute in termini occupazionali e benefici per la collettività. Inoltre, la regione verrà dotata di un’infrastruttura all’avanguardia, pronta ad accogliere i gas rinnovabili.

 

Portare innovazione nei territori

«Con l’avvio della gestione di Italgas nell’Atem di Belluno possiamo liberare la nostra capacità di fare investimenti per garantire alle comunità innovazione, efficienza e sostenibilità – ha commentato Pier Lorenzo Dell’Orco, amministratore delegato di Italgas RetiSiamo pronti a far la differenza in un territorio in parte nuovo per noi: i progetti che abbiamo già in cantiere renderanno il network interamente digitale, così da poter accogliere e distribuire anche gas rinnovabili come biometano, metano sintetico e, in un futuro non lontano, idrogeno».

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete