Telecomunicazioni

Digitalizzazione, creazioni di reti in fibra ottica a banda ultra-larga e sviluppo della tecnologia 5G.

La società ha approvato un ambizioso piano che definisce il percorso verso l’obiettivo “emissioni nette zero”, da raggiungere entro il 2040, con 10 anni di anticipo rispetto al target del 2050 fissato dall’Unione Europea. Con questo impegno, che prevede diverse azioni per la riduzione delle emissioni, non solo sotto il diretto controllo dell’azienda, ma anche relative alla filiera, Oper Fiber si pone come promotrice della decarbonizzazione nelle infrastrutture di telecomunicazione.
18 mesi di lavori e 13 milioni di investimento. È quanto prevede il piano messo a punto da Acinque Tecnologie con A2A Illuminazione Pubblica e A2A Smart City per trasformare radicalmente il sistema di illuminazione pubblica di Monza. Il progetto, che ha appena preso il via, comprende anche interventi che abiliteranno tutta una serie di servizi di smart city.
L’amministrazione comunale della cittadina ha approvato lo schema di convenzione con la società per la realizzazione del sistema di distribuzione del calore, primo passaggio dell’iter autorizzativo dell’opera. Il progetto prevede la posa di una rete dell’estensione di circa 12 chilometri, alimentata da una centrale a cogenerazione abbinata a caldaia a biomassa
La multiutility del Nord, in collaborazione con A2A Illuminazione Pubblica e A2A Smart City, ha messo a punto il piano per la riqualificazione dell’illuminazione pubblica del capoluogo brianzolo. Il progetto da 13 milioni di euro prevede la sostituzione di tutti i corpi illuminanti con nuove lampade a Led, il potenziamento della rete e il rinnovo dei quadri elettrici. A questo si aggiunge la posa di una rete in fibra ottica per l’attivazione di servizi di smart city.
L’operatore di Telecomunicazioni e provider di servizi Internet, in RTI con Lektor e BIP, si occuperà della realizzazione del sistema IoT di gestione dei contatori idrici, in seguito all’aggiudicazione della gara AMAP, rientrante nell’ambito dei fondi del PNRR.
Unidata è uno dei partner del progetto ELEGANT finanziato dalla EU nel programma Horizon 2020. Il caso d’uso che Unidata ed il CNIT portano avanti riguarda l’applicazione delle tecnologie di ELEGANT nel settore delle reti idriche ed in particolare nell’utilizzo dei dati di lettura massiva (tramite LoraWAN®) degli smart meter utente per ottimizzare la gestione della rete idrica, profilare e migliorare l’utilizzo dello spettro radio in presenza di alte densità di smart meter e aumentare la sicurezza fisica della rete IoT.
Sono circa 100.000 i chilometri di infrastruttura a banda ultralarga realizzati dalla società nei suoi 5 anni di attività, e oltre 15 milioni le unità immobiliari connesse, grazie a investimenti per 5,8 miliardi di euro. Importante anche lo sviluppo della rete nelle aree bianche, dove in totale sono stati posati oltre 57.000 km di rete ultraveloce, il 65% del totale previsto. Di questi 19.800 solo nel 2022.
Il report della società, che fa il punto sull’avanzamento dei lavori per portare la rete FTTH nelle aree dove gli operatori privati non hanno interesse a investire, mostra un netto cambio di passo nei primi 10 dell’anno in corso. Oltre 15.000 i km di rete realizzata da gennaio a fine ottobre, con la previsione di arrivare a 20.000 entro fine anno: un numero superiore di oltre la metà al totale dei chilometri posati tra il 2017 e il 2021
Digitalizzare per superare l’emergenza idrica. Onyax propone le soluzioni IoT adatte ai gestori del servizio idrico integrato utili a ridurre gli sprechi, migliorare la gestione ed efficientare i processi. Piattaforma e dispositivi low-power dedicati al monitoraggio remoto e all’analisi dei parametri in tempo reale.
Le risorse del prestito green concesso dalla Banca Europea per gli Investimenti andranno a sostenere i progetti di potenziamento della captazione, trattamento e distribuzione dell’acqua potabile previsti dal piano degli investimenti 2022-2027. Ma nelle casse della società stanno per arrivare anche i 50 milioni del PNRR per il progetto di digitalizzazione di tutta la rete acquedottistica a servizio dei 290 comuni serviti finalizzato alla riduzione delle perdite idriche

Articoli Recenti

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete