Smart meter

Nuova fase per la campagna di sostituzione massiva dei vecchi misuratori del gestore idrico della Toscana Nord. L’attività ora si sposta sulla costa dove gli smart meter di ultima generazione saranno installati presso le utenze di nove comuni. L’intervento è parte del progetto WaDIS, del valore di 40 milioni dei quali 25 finanziati dal Pnrr, che ha come obiettivo la riduzione delle perdite di rete.
È a tutti gli effetti operativa la Control Room di Acquedotto Pugliese, un “cervello digitale” che consente al gestore idrico di operare in un’ottica di maggiore prevenzione, di effettuare interventi più rapidi e mirati, riducendo ulteriormente l’incidenza delle perdite in rete.
34.000 contatori intelligenti da installare presso le utenze di 10 comuni dell’Alto Vicentino serviti dall’acquedotto consortile dell’Astico. È quanto prevede il piano, finanziato dal Pnrr, del gestore idrico per contribuire alla riduzione delle perdite sui 1.295 chilometri della rete acquedottistica dell’Astico, portandole al 23% dall’attuale 37%. Il piano prevede anche la distrettualizzazione delle infrastrutture e altre operazioni per la gestione delle pressioni.
Importante l’impegno economico del gestore del teramano per migliorare la qualità del servizio nella cittadina balneare. Dopo aver concluso interventi di rilievo, come il rinnovo della rete idrica in alcune frazioni e la posa di quella fognaria, ora sta lavorando alla distrettualizzazione delle infrastrutture e a marzo partirà la campagna di sostituzione massiva dei misuratori. Nei prossimi due anni sarà realizzata la fognatura dalla contrada Mazzocco fino alla costa.
La creazione di sette distretti regionali, il potenziamento degli investimenti in quattro aree, la digitalizzazione completa delle fasi di gestione e controllo del sistema idrico calabrese: è questa la strategia intrapresa da Sorical per raggiungere rapidamente una gestione più efficiente del servizio idrico calabrese.
Il gestore idrico della provincia di Belluno ha presentato il piano industriale 2024-2026, che prevede investimenti per circa 130 euro all’anno per abitante nel triennio. Gran parte delle risorse andrà in ambito depurazione e fognature, dove l’azienda sta realizzando e potenziando diversi impianti in tutto il territorio. Quest’anno entrano nel vivo le opere per l’abbattimento delle perdite idriche, finanziate per oltre 20 milioni con fondi PNRR, e prenderà forma il progetto di fusione con Bim Infrastrutture.
Proseguono i lavori di ATS nel Comune di Farra di Soligo, con un nuovo cantiere che attraverserà Via Canonica ed un tratto di Via Treviset lungo la Strada Provinciale. Il Gestore ha pianificato in quest’area un investimento di 250 mila euro, allo scopo di sostituire le tubature idropotabili datate e di allacciare alla rete della fognatura cento nuove famiglie.
Molto proficuo il bilancio delle attività realizzate nel 2023 dall’azienda. Oltre 3,3 milioni gli smart meter installati e più di 330.000 gli impianti rinnovabili connessi all’infrastruttura, che continua a svilupparsi nel segno del digitale e della sostenibilità, per aumentare l’hosting capacity, favorire l’elettrificazione dei consumi e migliorarne la resilienza.
Hanno un valore complessivo di 2,1 milioni di euro i due bandi che la società di ingegneria del Gruppo Acea si è aggiudicata. Il primo, indetto da Grim, il gestore idrico del Molise, riguarda la progettazione e realizzazione di tutte le opere per la digitalizzazione e il monitoraggio delle reti di 98 comuni della regione. La seconda, indetta da Acquedotto Pugliese, il supporto tecnico a una serie di interventi che riguardano diverse infrastrutture del ciclo idrico.
Sono stati assegnati 3,5 mld€ di fondi PNRR della misura M2C4-I4.2. C’è chi ha ricevuto molto e chi nulla. Grazie ai fondi disponibili sono state bandite diverse Gare e, come prevedibile, emergono ora le criticità della variabile tempo e delle penali dovute al non rispetto dei termini di Gara. Questi non sempre risultano realistici, anche perché non esistono aziende sufficienti per eseguire tutti i lavori banditi e, di conseguenza, mancano i tempi materiali per adempierli.

Articoli Recenti

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete