Smart meter

Grazie ai fondi del PNRR Viacqua avvia la sostituzione di 4.070 apparecchi. L’iniziativa rientra in un piano per ridurre le perdite idriche al 23% e recuperare 2 milioni di metri cubi d’acqua.
Il progetto della multiutility è stato ammesso al finanziamento e riceverà 19,5 milioni di euro, a copertura di una serie di interventi per un valore di 27,5 milioni, che permetteranno di efficientare ammodernare e digitalizzare le sue infrastrutture idriche.
Con un finanziamento di 22 milioni di euro il gestore messinese dà il via a interventi di riduzione delle perdite, miglioramento dell’asset management, distrettualizzazione delle reti nel sistema di telecontrollo esistente e installazione di smart metering.
Erogato da UniCredit, il finanziamento andrà in gran parte a sostenere i piani di estensione, innovazione e digitalizzazione delle reti gas di Adrigas e la costruzione dell’impianto per la produzione di biometano di SGR Bio Ferrara.
Al raggruppamento temporaneo di imprese composto da Unidata, Pietro Fiorentini ed Eurisko il bando per la realizzazione della rete di telelettura e l’installazione degli smart meter in 21 comuni della regione
Prende il via la sostituzione dei contatori nel Comune di Fara Vicentino ad opera di Viacqua. Saranno coinvolte 1.800 utenze che saluteranno i contatori analogici per far posto ai nuovi misuratori smart.
Durerà tre mesi il secondo lotto di rinnovo delle porzioni di rete più ammalorate e della loro digitalizzazione. Le opere fanno parte del progetto di riduzione delle perdite che coinvolge 21 comuni brianzoli finanziato con 50 milioni del Pnrr
La giornata di studio ha lo scopo di aggiornare i partecipanti su quelle che sono le nuove direttive sulle acque reflue partendo da una base progettuale ed entrando con specificità nel percorso necessario al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi del 2045.Clicca qui per leggere gli abstract e per riservare il tuo posto.
Il budget per l’anno in corso del gestore idrico della provincia di Lecco conferma l’alto volume di investimenti, pari a 105 euro per abitante, secondo il trend in atto negli ultimi nove anni. L’ammodernamento dell’Acquedotto Brianteo, il collettamento dei reflui da Oliveto Lario verso il depuratore di Valmadrera e la dismissione del depuratore di Imbersago sono i principali interventi in programma, senza trascurare la digitalizzazione e distrettualizzazione delle reti per la riduzione delle perdite.

Articoli Recenti

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete