Biometano

Inaugurato il nuovo impianto, tra i più grandi d’Italia, presso Polo impiantistico di Casa Sartori, che permetterà di trasformare i rifiuti organici in biometano, da immettere nella rete gas regionale e compost per l’agricoltura.
Il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto ha firmato il decreto Pratiche Ecologiche, che prevede un contributo in conto capitale per favorire la produzione di biogas, attraverso lo sviluppo di poli consortili per lo sfruttamento del digestato e la realizzazione di interventi migliorativi degli impianti esistenti.
Il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica ha partecipato a Baku alla decima Riunione ministeriale del Consiglio consultivo del Corridoio meridionale del gas (Tap) e alla seconda riunione ministeriale del Consiglio consultivo per l'energia verde tenutesi a Baku (Azerbaigian).
È pienamente operativa la nuova Asset Control Room (ACR) di Snam, piattaforma digitale per il monitoraggio e la gestione integrata in real-time degli asset e delle attività di un Gruppo che ha già digitalizzato il 100% dei propri processi.
Continua l’impegno di 2i Rete Gas per la transizione energetica con il collegamento di un nuovo impianto di biometano situato a Gottolengo (BS), che si aggiunge agli altri quattro già collegati nelle province di Lodi, Asti e Lecce e Brescia. I volumi prodotti previsti dei cinque impianti soddisfano le necessità energetiche annuali di più di 15 mila famiglie.
‘Puglia Green Hydrogen Valley’, un’iniziativa promossa da Saipem, Edison e dal gruppo assicurativo Generali, fa parte dei 33 progetti inclusi dalla Commissione Europea in Hy2Infra, terzo Importante Progetto di Interesse Comune Europeo (IPCEI) per sostenere lo sviluppo delle infrastrutture dell’idrogeno in Europa.
Italgas ha ufficialmente presentato la nuova identità delle società greche del gruppo: la holding si chiamerà Enaon e la società operativa, che si occuperà dello sviluppo e della gestione del servizio, Enaon EDA. La loro nascita rappresenta un passo in avanti nel percorso di riorganizzazione segnato dalla fusione dei precedenti tre DSO in uno.
Avanza il piano di metanizzazione dei comuni della Sardegna portato avanti dalla società del Gruppo Italgas, che nell’ultimo piano industriale ha dedicato altri 107 milioni di investimenti per il completamento dell’opera. Nule, Anela, Onanì, Osidda, Narcao, Perdaxius, Giba, Gesico e San Basilio sono i nuovi territori che possono beneficiare della distribuzione del gas naturale, grazie alla posa di 80 chilometri di nuove condotte.
Generare energia da materiali di scarto: sarà questa la funzione del biodigestore che verrà costruito da SGR nel comune ferrarese di Copparo. L’impianto produrrà biometano attraverso il trattamento delle frazioni organiche derivanti dalla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.
La società di distribuzione gas di Estra ha ottenuto un contributo di oltre un milione di euro per il progetto sperimentale TWIST. Che ha come obiettivo la realizzazione di un impianto di reverse-flow per la ricompressione del biometano dalla rete di distribuzione alla rete di trasporto. In questo modo le due infrastrutture diventeranno un sistema unico, integrato e flessibile, superando diverse criticità legate all’immissione in rete del gas sostenibile.

Articoli Recenti

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete