10/07/2024
Servizi a Rete

BrianzAcque: nuove dorsali per l’area est della Brianza

Facilitare l’approvvigionamento idrico nell’area Est della provincia di Monza e Brianza per  prevenire le criticità legate al cambiamento climatico. Hanno questo obiettivo i lavori avviati da BrianzAcque per la costruzione di due nuove dorsali di acquedotto, per un valore di 5,8 milioni di euro. Gli interventi si svilupperanno in due diverse fasi che coinvolgeranno i territori di Concorezzo, Lesmo, Arcore e Usmate Velate, saranno realizzati in due anni e vedranno la posa complessiva di 8,5 chilometri di condotte.

Le due fasi dei lavori

Nella prima fase verrà realizzata la nuova dorsale che interconnetterà la rete di distribuzione di Arcore e la dorsale in esercizio di Usmate Velate. I lavori, che prevedono la posa di condotte in ghisa, saranno conclusi nei primi mesi del prossimo anno.

Dopo l’estate, partirà la seconda fase. Questa prevede di collegare la dorsale esistente di Burago di Molgora-Concorezzo con le reti di acquedotto di Concorezzo, Villasanta e Lesmo. I lavori in questo caso andranno avanti anche per tutto l’anno prossimo per concludersi entro i primi mesi del 2026.

Nessun disagio grazie al no-dig

Le nuove tratte incroceranno due attraversamenti ferroviari che coinvolgono le linee di Monza-Calolziocorte, Monza-Molteno e Seregno-Carnate. I cantieri però non comporteranno nessuna interruzione del servizio, in quanto per la realizzazione degli attraversamenti verrà impiegata la tecnica no-dig dello “spingitubo”, evitando di interferire con i binari e le tre linee ferroviarie.

L’intero progetto è stato sviluppato dai progettisti di BrianzAcque in modo da ridurre al minimo i disagi alla popolazione. Sono state infatti elaborate soluzioni per non interferire con le reti esistenti, quella idrica, elettrica, gasdotti e di telecomunicazioni, e gli stessi cantieri modificheranno la viabilità solo per un periodo di tempo limitato.

Reti ridondanti e funzionali per superare ogni criticità

Il progetto è parte di un programma originario di realizzazione di nuove dorsali per garantire la ridondanza e la funzionalità anche in condizioni critiche del sistema acquedottistico. «L’obiettivo è anche migliorare la qualità delle acque e la resistenza della rete idrica contro i fenomeni siccitosi determinati dal cambiamento climatico mediante il rafforzamento della rete esistente e la realizzazione di nuove condutture dove necessario – ha commentato il presidente e amministratore delegato di BrianzAcque, Enrico Boerci -. Il nostro sforzo va nel segno dell’impegno a governare al meglio la nuova variabilità del clima con la progettazione e la realizzazione di infrastrutture capaci di tutelare la risorsa idrica, di rendere i nostri territori più resilienti e di rigenerarli in chiave innovativa e sostenibile».

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete