18/01/2024
Servizi a Rete

ARERA premia il Gruppo Iren per la gestione delle reti gas

Ireti Gas, società del Gruppo Iren, ha ottenuto 1,9 milioni di euro di contributi da parte di Arera nell’ambito dell’iniziativa dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, volta a valorizzare progetti innovativi dedicati alla gestione delle infrastrutture per la distribuzione del gas naturale.

In particolare, Ireti Gas è stata premiata per due progetti: il primo prevede la realizzazione di nuovo impianto finalizzato al processo di Reverse-Flow. Il secondo, denominato “In-grHYd”, si propone di sperimentare una modalità scalabile di decarbonizzazione parziale delle infrastrutture per la distribuzione mediante l’utilizzo di una miscela di gas naturale e idrogeno rinnovabile prodotto per elettrolisi in sito.



L’impianto di Reverse-Flow

Qualificatosi al terzo posto nella classifica ARERA, il progetto ha come obiettivo la costruzione di nuovo impianto di Reverse-Flow, grazie al quale sarà possibile rendere bi-direzionale il flusso di materia prima tra la rete Snam e quella di distribuzione di gas naturale di Reggio Emilia, migliorandone l’efficienza anche attraverso l’adozione di metodi innovativi di gestione dinamica e predittiva dei flussi. Il progetto permetterà inoltre di abilitare e incrementare la capacità di re-immissione di gas rinnovabile lungo le reti di distribuzione già esistenti verso le reti di trasporto.

Il progetto prevede inoltre che la quota di miscela di gas re-iniettato potrà essere costituita indifferentemente sia da gas naturale che da un mix di gas naturale e biometano o di gas naturale e idrogeno.



In-grHYd

Il secondo progetto punta a sviluppare un sistema scalabile di decarbonizzazione parziale delle reti di distribuzione, attraverso l’impiego di un blending di gas naturale e idrogeno rinnovabile, prodotto in loco per elettrolisi.

Nello specifico, la miscela verrà usata in alcuni processi relativi alle stazioni di controllo della pressione e di misura. Lo scopo è quello di testare, contestualmente, anche una micro-rete di distribuzione locale. Sarà possibile determinare l’affidabilità e la resistenza dei materiali e delle apparecchiature installate, verificandone le caratteristiche tecniche durante l’intero iter di sperimentazione.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete