17/01/2017
Servizi a Rete

AQP accende il generatore che dà l’acqua a Lucera


Fine ai disagi per i cittadini di Lucera, in provincia di Foggia, spesso rimasti a secco, soprattutto durante i mesi estivi ma non solo, a causa dei problemi al sistema di sollevamento dell’acquedotto, in passato spesso oggetto anche di furti di rame. Acquedotto Pugliese ha risolto il problema, attivando un nuovo generatore di corrente a servizio dell’impianto di sollevamento idrico che sorge nella contrada di Acquasalsa.
Una struttura indispensabile per la comunità realizzata da AQP che lo ha messo al riparo da attacchi esterni, collocandolo all’interno di un piccolo fabbricato anch’esso di nuova costruzione. I lavori, durati circa un anno, hanno richiesto un investimento di circa un milione di euro. Ora si passa alla fase successiva: la costruzione, sullo stesso terreno, del nuovo grande serbatoio idrico a servizio di tutta la città.
L’Autorità Idrica Pugliese ha stimato in 4,7 milioni di euro il costo dell’opera che finanzierà direttamente, con una tempistica di realizzazione che parla di fine 2018. L’infrastruttura consiste in due grandi vasche interrate di 4.000 metri cubi ciascuna, in grado di triplicare la disponibilità di un impianto già esistente, che resterà comunque in funzione anche se non più sufficiente per i bisogni della popolazione.
Da parte sua, il Comune di Lucera dovrà espropriare un pezzo di terreno agricolo adiacente il fondo appartenente ad Acquedotto Pugliese, ente che quindi gestirà l’infrastruttura in grado di assicurare acqua alla città per circa 48 ore in caso di interruzione.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete