17/02/2022
Servizi a Rete

AMAP: una rete smart per il quartiere Boccadifalco di Palermo

Circa 8.000 cittadini di Palermo saranno serviti da una rete idrica completamente nuova. In più, dotata di dotata di sistemi avanzati di telecontrollo e monitoraggio della qualità. Ciò grazie al finanziamento ottenuto da AMAP da Regione Sicilia, dopo un lungo iter progettuale iniziato nel 2019. In quell’anno, infatti, la Regione aveva approvato le richieste arrivate dai Comuni e dai gestori idrici per l’utilizzo di alcuni fondi CIPE risalenti al 2012 e ancora non spesi.
 

Da rifare oltre 21 chilometri di condotte

La rete sarà realizzata nel quartiere Boccadifalco e rappresenta il primo dei tre progetti presentati da AMAP e ammessi al finanziamento. Nel caso specifico, la somma ammonta a 7 milioni di euro.  Il progetto prevede il totale rifacimento della rete esistente di circa 21 chilometri, dai punti di approvvigionamento principali alle condutture lungo gli assi viari fino ai punti di presa delle singole utenze, queste ultime pari a circa 1800. La nuova rete si aggancerà ai due serbatoi “Alto” e “Basso” già presenti nel quartiere, oltre che alla rete già esistente. L’eleborazione del progetto si è rivelata particolarmente complessa a causa della particolare configurazione collinare della zona. Ma anche per la programmazione e progettazione dei singoli cantieri, in quanto le strade interessate dai lavori sono molto anguste.
 

Una rete smart

L’intervento permetterà al gestore di compiere un ulteriore passo nell’ammodernamento della rete cittadina, sia dal punto di vista infrastrutturale sia tecnologico. La nuova rete sarà infatti smart: sarà dotata di telecontrollo e di sensori IoT (Internet delle Cose), che ne consentiranno il monitoraggio costante a distanza della qualità del servizio.

Ottenuto il finanziamento, con l’approvazione dell’apposito decreto della Regione, lo scorso gennaio, AMAP sta ora provvedendo ad adeguare il progetto al recente prezzario regionale dei lavori pubblici. Subito dopo sarà bandita la gara, per dare immediato via ai lavori che dureranno circa 15 mesi.
 

Finanziati altri 2 progeti

Gli altri due progetti presentati da AMAP e ammessi al finanziamento riguardano, rispettivamente, altri piccoli interventi di ampliamento della rete idrica cittadina, per un valore di 1,2 milioni di euro, e alcune opere per la cittadina di Bagheria. Per quanto riguarda queste ultime, si tratta della sostituzione di un tratto di rete, dei serbatoi e delle condotte di adduzione, per un costo totale dei lavori di 8,2 milioni di euro. Per entrambi i progetti i decreti sono in fase di emissione.

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete