16/05/2016
Servizi a Rete

Acsm-Agam, Como non cede la sua quota ad A2A


Il consiglio comunale di Como ha bocciato la vendita dell’8,25% di azioni Acsm-Agam al gruppo A2A. Acsm-Agam, la società multiutility nata dalla fusione delle ex municipalizzate di Como e Monza, Acsm e Agam, è attiva nella distribuzione di gas e acqua e nella gestione degli impianti di incenerimento rifiuti.
Il Comune di Como detiene il 24,8% delle azioni. La cessione di una quota dell’8,25%, unitamente alla cessione di circa il 9% da parte dell’altro socio pubblico, il Comune di Monza, avrebbe consentito a A2A, che è già socio di Acsm Agam al 23,9%, di arrivare a controllare la maggioranza della società.
La delibera approvata dalla Giunta di centrosinistra, in Consiglio ha ottenuto 16 voti favorevoli e 16 contrari e, come prevede il regolamento del Comune di Como in caso di parità, è stata respinta.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete