16/03/2016
Servizi a Rete

Acquedotto Pugliese potenzia il depuratore di Barletta


Sono partiti i lavori di Acquedotto Pugliese per l’adeguamento dell’impianto di depurazione di Barletta. Grazie a lavori strutturali e di ammodernamento impiantistico, operati nella filiera di processo della depurazione, Acquedotto Pugliese consentirà al territorio servito di beneficiare di un duplice vantaggio. Da una parte, l’incremento delle potenzialità di trattamento dell’attuale depuratore, in coerenza con le prospettive di sviluppo dell’abitato servito; dall’altra, un cospicuo effetto di riduzione degli impatti ambientali.

Sul versante più strettamente tecnico, i lavori avviati produrranno il risultato di aumentare in modo sostanziale la potenzialità dell’impianto di depurazione: dagli attuali 90.000 abitanti equivalenti (ae) a 129.000. L’adeguamento sarà realizzato attraverso il potenziamento della sezione dei pretrattamenti, della linea ossidativa e della linea fanghi, rendendo maggiormente performante l’impianto in termini di efficienza depurativa. Particolare attenzione è stata posta all’ambiente, prevedendo sezioni di deodorizzazione delle stazioni dei pretrattamenti e della linea fanghi onde conseguire un abbattimento significativo delle emissioni odorigene.
L’intervento, pianificato dalla Regione Puglia, per un importo complessivo di 2,8 milioni di euro, rientra tra quelli previsti dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe), nell’ambito del Fondo per lo sviluppo e la coesione (Fsc) – Interventi di rilievo nazionale ed interregionale e di rilevanza strategica regionale per l’attuazione del Piano nazionale per il Sud e in particolare interventi nel Settore idrico.

 

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete