31/05/2018
Servizi a Rete

Acquedotto lucano realizza una nuova rete idrica a Matera

Nel 2019 Matera sarà la capitale europea della cultura. Appuntamento al quale la città dei Sassi vuole presentarsi con una rete idrica in perfetta efficienza. In questo contesto si inseriscono i lavori avviati da Acquedotto lucano per la ricostruzione del tratto di rete a servizio del borgo Timmari. Un intervento atteso da tempo dalle circa 300 abitazioni presenti nella frazione, che subiscono pesanti disagi per via del cattivo stato della condotta esistente, realizzata alla fine degli anni Ottanta in acciaio, causa di frequenti perdite.
Intervento, supportato da una spesa di un milione di euro, che prevede la realizzazione di una nuova condotta, di tubazioni in polietilene dal diametro di 14 centimetri, della lunghezza complessiva di poco più di 6 chilometri. Condotta che garantirà una portata media di 1,5 litri al secondo, sufficiente a soddisfare le esigenze del borgo.
L’investimento, finanziato con fondi Cipe, prevede anche nuove opere e installazioni al serbatoio, che ha una capacità di 1.500 litri. In particolare, questo sarà dotato di apparecchiature per il telecontrollo, di un sistema di telemisura, di trasmettitore elettronico per la misurazione del livello dell’acqua con sonda piezometrica, di valvole idrauliche per evitare sfiori, oltre al misuratore di portata a ultrasuoni. La definitiva conclusione dei lavori è prevista entro la prossima primavera e consentirà di conseguire risparmi in termini di acqua immessa in rete, oltre che dare una risposta in termini di efficienza del servizio ai residenti e ai numerosi utenti che popolano il borgo, in particolare nei periodi estivi.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete