25/01/2023
Servizi a Rete

Abbanoa continua a investire nella rete di Sassari

Ancora grandi investimenti di Abbanoa a Sassari. L’ultimo in ordine di tempo riguarda due appalti del valore totale di 2,5 milioni per la riqualificazione delle reti idriche di diversi quartieri e borgate della città. Appalti che rientrano nel pacchetto da 27 milioni che il gestore idrico sardo ha destinati all’efficientamento idrico di diversi centra dell’isola. Risorse provenienti tutte dal Fondo Europeo per lo Sviluppo e la Coesione “FSC”.

 

Perdite da record

I lavori che interessano Sassari hanno come obiettivo di ridurre le ingenti perdite idriche dell’infrastruttura di distribuzione cittadina. Se la Sardegna purtroppo non brilla per le performance al riguardo, presentando secondo il censimento Istat dello scorso anno un livello di perdite prossimo al 50% del totale di acqua immessa, in città la situazione è ancora più grave. Sempre secondo i dati Istat qui, infatti, le perdite arrivano a sfiorare il 63%. Alla base di tali prestazioni la vetustà dell’infrastruttura e l’utilizzo in passato di materiali non adeguatamente resistenti alle sollecitazioni alle quali le tubazioni devono fare fronte quotidianamente.

 

5 chilometri di condotte da sostituire

Da qui il piano di Abbanoa di procedere con:

  1. l’eliminazione delle vecchie condotte
  2. la sostituzione con nuove tubazioni in ghisa sferoidale, materiale che garantisce una migliore tenuta.

Nello specifico i due appalti prevedono la sostituzione di oltre 5 chilometri di condotte in quartieri quali:

  • San Paolo
  • Ottava
  • Caniga
  • San Pietro
  • Latte Dolce
  • Li Punti.

Oltre alla sostituzione delle condotte, verranno anche rifatti tutti i collegamenti alle utenze servite.

 

Il progetto reti intelligenti

Sempre con l’obiettivo di ridurre drasticamente le perdite idriche Sassari è stata inserita tra i primi trenta comuni nei quali Abbanoa sta portando avanti il progetto Reti intelligenti. Un progetto che affronta il tema dell’efficientamento con un approccio complessivo. Questo si basa su uno studio finalizzato a consentire la distrettualizzazione delle reti attraverso sistemi tecnologicamente avanzati nel controllo del corretto funzionamento del servizio con l’obiettivo di renderlo più efficiente. Nell’ambito dello studio vengono anche definiti gli interventi da realizzare, sia con lavori di manutenzione ordinaria sia nel caso di opere più ingenti con appositi canali d’investimento. In quest’ultimo caso rientrano proprio i due appalti appena aggiudicati.

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete