19/03/2024
Servizi a Rete

A Ravenna il recupero energetico è possibile grazie alla distribuzione del gas

In seguito all’inaugurazione dell’impianto di Ravenna, in zona Bassette, avvenuta alla presenza del sindaco Michele de Pascale e dell’AD del Gruppo Hera Orazio Iacono, è stato messo in funzione un sistema di recupero energetico che viene innescato grazie alla decompressione del gas metano.

Caratteristiche e funzioni dell’impianto

Gestito da Inrete Distribuzione Energia, lo stabilimento alimenta, tramite una connessione dedicata in media tensione, il vicino depuratore con energia elettrica prodotta localmente e a bassissime emissioni in atmosfera. Riduce così i prelievi di energia dalla rete di distribuzione nazionale. La tecnologia utilizzata è quella della turboespansione, che garantisce la riduzione di pressione del gas proveniente dalla rete di trasporto Snam, in modo da distribuirla nella cittadina di Inrete. Mediante riduttori di pressione, recupera quindi l’energia elettrica che normalmente viene dissipata durante il salto di pressione del gas. Il turboespansore ha una potenza elettrica massima generabile pari a 770 kWel e grazie a un investimento di 2,3 milioni di euro per il suo revamping, è stato possibile incrementarne l’efficienza energetica, portando la produzione annua di circa 3.600 MWh di energia elettrica, pari al consumo di circa 1.350 famiglie.

Circolarità secondo gli standard europei

Questo intervento permette a Inrete, e al Gruppo Hera in generale, la creazione di un “meccanismo semplice di produzione e consumo” finalizzato a un utilizzo più efficiente dell’energia prodotta a “km 0”. Il progetto è coerente con le direttive comunitarie che stabiliscono le regole e le modalità di raggiungimento degli obiettivi di incremento della quota di energia prodotta da fonti rinnovabili al 2030, L’utilizzo di questa tecnologia consentirà, quindi, un recupero di energia normalmente inutilizzata in linea con gli obiettivi di miglioramento dell’efficienza energetica e il ricorso a risorse rinnovabili dell’obiettivo n. 7 dell’Agenda Onu 2030.

Il nostro Gruppo è sempre attento a fare evolvere le proprie infrastrutture affinché siano di supporto alla transizione energetica – afferma Orazio Iacono, AD del Gruppo HeraAnche in questo importante progetto di Bassette il modello multi business ci permette di sfruttare le sovrapposizioni tra i diversi business gestiti, e quindi generare un’ulteriore opportunità per l’Hub energetico di Ravenna, sempre più polo di riferimento nazionale per l’indipendenza energetica“.

“La transizione ecologica passa prima di tutto dalle tecnologie innovative applicate a nuovi impianti ambientalmente sostenibili, ma anche intervenendo sull’esistente per migliorarne l’efficienza energetica – dichiara il sindaco Michele de Pascale – Questo turboespansore, grazie all’investimento del Gruppo Hera, è un esempio concreto di come il nostro know-how in ambito energetico sia in grado di produrre benefici certi il nostro territorio, consentendo il recupero di energia non utilizzata e producendo un evidente miglioramento dell’efficienza energetica”.

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete