24/01/2024
Servizi a Rete

A Finale Emilia nuovo impianto per la distribuzione del biometano

Prende il via la collaborazione tra Pietro Fiorentini e AS Retigas (società di distribuzione del gas del Gruppo AIMAG) per la realizzazione di un tratto di rete bidirezionale e l’installazione di un impianto BiRemi™ presso l’esistente cabina REMI, ubicata presso il polo industriale di Finale Emilia, In provincia di Modena.

Il progetto, presentato ufficialmente venerdì 19 gennaio 2024 alla presenza dell’Ing. Riccardo Castorri, Presidente di AS Retigas, e di Francesco Fortuna, Country Manager Italia di Pietro Fiorentini, fa seguito ad uno pilota candidato da AS Retigas in risposta alla delibera ARERA 404/2022/R/gas (Progetti di ottimizzazione delle infrastrutture per il gas naturale) ed è stato finanziato con più di un milione di euro (delibera ARERA n. 590/2023/R/GAS).

 

Calendario degli interventi

Alla messa in servizio dell’impianto, il 31/12/2024, faranno seguito due anni di sperimentazione, durante i quali i tecnici di AS Retigas e Pietro Fiorentini monitoreranno l’area coinvolta, nella quale sono presenti diversi impianti di produzione di biogas a conduzione agricola o operanti in regime rifiuti. Al momento, il biogas prodotto dagli impianti viene per lo più convertito in energia elettrica e calore attraverso un processo di combustione, all’interno di motori di cogenerazione, e solo per una parte è già possibile effettuare l’upgrading a biometano. Nei prossimi anni, tuttavia, è previsto l’avviamento di ulteriori impianti analoghi e la conversione di quelli in regime elettrico a produzione di biometano.

 

Sostegno istituzionale e collaborazioni

Grazie all’iniziativa promossa da ARERA, AS Retigas potrà raccogliere all’interno delle proprie reti di distribuzione locale tutto il biometano generato dagli impianti del territorio. Permetterà, infatti, ai produttori di collegarsi alla rete con un minore sforzo tecnico-economico, dando così priorità di immissione e trasporto ai gas rinnovabili di produzione nazionale.

Indispensabile sarà anche la sinergia con SNAM, per ciò che riguarda gli aspetti tecnici e regolatori nella operazione di compressione inversa, dalla rete locale alla nazionale.

Infine, Pietro Fiorentini, partner tecnologico del progetto, si occuperà della progettazione, della fornitura, della gestione e della manutenzione dell’impianto. Sarà, inoltre, coinvolta nella sperimentazione del progetto.

 

Ti potrebbero interessare anche

Ricevi le nostre ultime news

Iscriviti alla nostra newsletter

Richiedi abbonamento

Compila i campi per richiedere il tuo abbonamento alla rivista Servizi a Rete